QR code per la pagina originale

Windows 10 Home, update ritardati sino a 35 giorni

Microsoft ha deciso di inserire nell'ultima build Insider di Windows 10 Home la possibilità di posticipare gli update sino a 35 giorni.

,

Molto presto, gli utenti Windows 10 Home saranno in grado di posticipare l’installazione degli update sino a 35 giorni. Gli utenti Windows 10 hanno da sempre avuto un rapporto di amore e di odio con i frequenti aggiornamenti che Microsoft rilascia. Sebbene gli update hanno reso il sistema operativo stabile e performante, a volte hanno anche causato una serie di problemi. Proprio per questo, Microsoft ha deciso di inserire una funzionalità all’interno del suo sistema operativo che andrà a rimuovere automaticamente gli update che rendono il computer inutilizzabile. Le novità, però, non sarebbero finite qui.

Le declinazioni Pro, Enterprise e Education di Windows 10, come noto, dispongono di un’opzione che permette di sospendere per un certo lasso di tempo l’installazione automatica degli aggiornamenti da quando è stato rilasciato Windows 10 Creators Update nel 2017. Chi dispone, invece, di Windows 10 Home è obbligato ad installare immediatamente gli update che Microsoft rilascia ciclicamente. Gli sviluppatori che stano testando le build Insider hanno notato che Microsoft permette agli utenti Windows 10 Home di poter posticipare l’installazione degli aggiornamenti di 7 giorni. Aspetto che è stato migliorato all’interno dell’ultima build Insider.

Un utente di Reddit, infatti, ha notato che installando Windows 10 Home da zero, partendo da una ISO, questo limite viene portato a 35 giorni allineando di fatto Windows 10 Home alle versioni Pro, Enterprise e Education.

Trattasi sicuramente di una notizia positiva soprattutto se dovesse arrivare davvero per tutti con il rilascio finale di Windows 10 19H1 previsto per il prossimo mese di aprile.

Microsoft su questo tema non si è ancora espressa. Questo significa che non bisogna dare per scontato che questa novità arrivi davvero. Potrebbe essere, infatti, solamente un’opzione dedicata ai tester. Ma tra circa un mese sarà possibile scoprire ufficialmente se questa novità potrà davvero essere a disposizione di tutti gli utenti Windows 10 Home.