QR code per la pagina originale

Surface Book 2, Microsoft aggiorna il modello base

Microsoft aggiorna la versione entry level del suo Surface Book 2 con il processore Intel Core i5 di ottava generazione.

,

Microsoft ha silenziosamente aggiornato il modello base del Surface Book 2 che adesso può essere configurato con i processori Intel Core i5 di ottava generazione. Questo piccolo refresh hardware era comunque atteso da qualche settimana dopo che alcuni rivenditori fecero emergere alcune informazioni su questo nuovo modello. La novità riguarda il Surface Book 2 con display da 13,5 pollici sin ad ora configurabile, nella versione entry level, con un processore Intel Core i5 di settima generazione.

Modello, al momento, ancora presente a listino sebbene offerto in sconto. Probabilmente, Microsoft lo eliminerà una volta terminate le scorte. La casa di Redmond ha quindi deciso di offrire il Surface Book 2 da 13,5 pollici anche con il processore Intel Core i5 di ottava generazione (i5-8350U), in abbinamento a 8 GB di RAM e ad un SSD da 256 GB. Il processore è l’unico cambiamento significativo, ma dovrebbe fare una grande differenza per le prestazioni. L’esperienza d’uso, quindi, dovrebbe migliorare significativamente, soprattutto nelle condizioni di maggiore stress. Il resto delle specifiche, come detto, non subisce variazioni. Il nuovo Surface Book 2 è offerto al prezzo di listino di 1.499 dollari.

Al momento, questo nuovo modello non è ancora disponibile in Italia ma l’attesa non dovrebbe essere lunga. Grazie a questo aggiornamento tecnico, anche i modelli più accessibili del Surface Book 2 migliorano decisamente le prestazioni, offrendo agli utenti un’alternativa in più senza dover per forza puntare sui modelli più costosi.

Microsoft ha comunque in serbo ulteriori novità hardware da presentare ai suoi utenti. Il prossimo 17 di aprile, il gigante del software terrà un nuovo evento hardware in cui dovrebbe annunciare una serie di novità legate ai suoi Surface Hub 2, maxi monitor touch dedicati agli ufficiale ed alle aziende.

Fonte: The Verge • Immagine: Microsoft