QR code per la pagina originale

Nintendo punta al cloud di Microsoft?

Indiscrezioni vorrebbero Nintendo intenzionata ad abbracciare il cloud di Microsoft per sviluppare una piattaforma di Cloud Gaming.

,

Dopo Sony, anche Nintendo potrebbe decidere di abbracciare i servizi cloud di Microsoft per sviluppare una sua piattaforma di Cloug Gaming. Al momento trattasi di una indiscrezione che va presa con le dovute cautele ma secondo queste voci la casa giapponese starebbe prendendo in considerazione di abbracciare la piattaforma cloud di Azure per i suoi servizi di streaming dei giochi.

La notizia è molto importante se dovesse corrispondere al vero in quanto Nintendo potrebbe avere accesso ad un’infrastruttura tecnica di altissimo livello che le permetterebbe di offrire un servizio di Cloud Gaming di altissimo livello. Per Microsoft arriverebbe un cliente importante in più e il gigante del software potrebbe così rafforzare la sua posizione nel settore cloud rispetto ai suoi rivali storici Google e Amazon.

Nintendo ha già una sua piattaforma di streaming dei giochi anche se limitata ad alcuni titoli e disponibile solamente in Giappone. L’eventuale alleanza con Microsoft potrebbe permettere alla casa giapponese di migliorare ed espandere la disponibilità di questa piattaforma.

Nintendo potrebbe dunque sfruttare un’eventuale alleanza tecnica con Microsoft anche per riuscire a sfidare ad armi pari la concorrenza. La console Nintendo Switch è un bel prodotto che vende molto bene ma è molto meno potente delle console delle sue dirette rivali. Un servizio di giochi in streaming potrebbe consentire di azzerare questo limite offrendo la possibilità di giocare a titoli impegnativi sulla console senza alcuna limitazione di sorta.

Ma come in tutte le indiscrezioni senza conferme ufficiali, questi sono solo discorsi ipotetici. Se davvero Nintendo ha in mente un progetto simile sicuramente se ne saprà di più nel corso delle prossime settimane. Un dato è comunque chiaro e cioè che il mondo del gaming sta vivendo un’importante trasformazione di cui Microsoft sembra essere una delle principali protagoniste.

Fonte: GoNintendo • Immagine: wellesenterprises via iStock