QR code per la pagina originale

Poste Italiane abbraccia il cloud di Microsoft

Poste Italiane abbraccia il cloud di Microsoft per migliorare la trasformazione digitale del Gruppo e la competitività del Paese.

,

Poste Italiane e Microsoft hanno stretto un accordo di collaborazione per spingere l’innovazione del Gruppo italiano. Più nello specifico, l’intesa prevede un’accelerazione della trasformazione digitale dell’organizzazione e l’attuazione di iniziative di formazione congiunta in ambito PMI, pubblica amministrazione e Cybersecurity nell’ambito del progetto Ambizione Italia.

Poste Italiane ha già avviato un percorso di trasformazione digitale e l’accordo con Microsoft punta a migliorare produttività e collaborazione per migliorare la rete degli uffici postali e l’ecosistema dei servizi offerti. Per raggiungere tutti questi obiettivi, Poste Italiane abbraccerà il cloud di Microsoft. In particolare, il Gruppo italiano farà leva sulle tre piattaforme cloud di Microsoft, potendo beneficiare delle funzionalità di analisi e Intelligenza Artificiale integrate: Dynamics 365 per garantire la visione unica del cliente ed ottimizzare la Customer Experience su tutti i canali, Azure per una struttura IT più scalabile e sicura che permetta di rendere la società agile e veloce nell’innovazione su business diversi, dalla logistica ai servizi finanziari e Microsoft 365 per abilitare un nuovo modo di lavorare più collaborativo e produttivo, anche in una logica di smartworking.

Parte di questo percorso è la valorizzazione dei talenti. Saranno coinvolti i 134 mila dipendenti di Poste, dal management, agli impiegati, ai commerciali, ai portalettere che potranno accedere ai nuovi strumenti e beneficiare di iniziative di formazione ad hoc.

L’obiettivo finale della collaborazione tra Poste Italiane e Microsoft è quello di migliorare la produttività del Gruppo italiano con una contestuale riduzione dei tempi di lavoro ed il miglioramento dei processi decisionali. Migliorare non solo l’efficienza ma anche ottimizzare la capacità di prendere decisioni di business basate su dati e insight, così da offrire un servizio più in linea con le sfide di un mercato.

Il percorso di Poste verso il Modern Workplace sta già prendendo forma introducendo nel Gruppo il lavoro agile, inteso come una nuova modalità di lavoro più flessibile e collaborativa basata, da un lato, su tecnologie avanzate in grado di favorire lo scambio di documenti e conoscenza e, dall’altro, su formazione e iniziative HR volte a promuovere l’affermarsi di un nuovo digital mindset.

Esistono già delle applicazioni concrete che testimoniano questo percorso, come il progetto DiCo, una piattaforma integrata, basata su Microsoft 365, per condividere con tutto il personale commerciale informazioni personalizzate e sempre aggiornate, per ottimizzare la gestione consulenziale di Poste e consentire ai dipendenti di migliorare la relazione con la clientela.

La partnership tra Poste Italiane e Microsoft vede, inoltre, i due player collaborare nell’ambito del progetto Ambizione Italia con un forte focus su formazione, sviluppo e digitalizzazione rispetto ad alcuni driver strategici per il Paese: PMI, Cybersecurity e PA.

Fonte: Poste Italiane • Immagine: Olivier Le Moal via iStock