QR code per la pagina originale

Microsoft svela la sua idea di sistema operativo

Microsoft ha svelato modem OS, cioè la sua idea di come dovrebbe essere il sistema operativo per i futuri dispositivi.

,

Microsoft non ha ancora confermato ufficialmente l’esistenza del suo sistema operativo Windows Lite, ma la società ha approfittato dell’appuntamento del Computex 2019 per portare la sua visione di un sistema operativo moderno. Nick Parker, corporate vice president of consumer and device sales di Microsoft, ha spiegato di come il gigante del software si stia preparando per l’arrivo dei dispositivi di nuova generazione.

Dispositivi che richiederanno un “modern OS“, come lo chiama Microsoft che disporrà di alcune caratteristiche specifiche come aggiornamenti che non portano ad interruzioni del funzionamento del sistema operativo. In buona sostanza, la casa di Redmond promette un sistema operativo con aggiornamenti che vengono installati in background senza che l’utente se ne accorga e se ne debba preoccupare. Un’esperienza d’uso molto diversa dall’attuale sistema di Windows 10 che richiede alla fine sempre un riavvio del sistema operativo. Quanto descritto avvicinerebbe questo fantomatico sistema operativo più a Chrome OS che all’attuale Windows.

La casa di Redmond evidenzia anche che questo “modern OS” sarà molto sicuro in quanto il sistema operativo sarà separato dall’attività di calcolo delle app e che sarà compatibile con il 5G, il 4G ed il WiFi e una varietà di input tra cui le penne, il touch screen ed altro.

Ma la cosa più interessante non è tanto la descrizione di questo sistema operativo, quanto la mancanza dell’utilizzo della parola “Windows”. Alcuni dei punti descritti da Microsoft potrebbero essere già applicati anche sull’attuale Windows 10 ma la società evidenzia la volontà di voler utilizzare il cloud per migliorare l’esperienza d’uso degli utenti.

È chiaro che a qualsiasi cosa stia lavorando oggi la società, Windows Lite o altro, questa piattaforma disporrà di aggiornamenti in background, più sicurezza, supporto per il 5G, utilizzo del cloud, supporto a nuovi dispositivi e intelligenza artificiale.

In passato si vociferava che Microsoft potesse presentare Windows Lite a Buld 2019 ma così non è stato. Anche il prossimo importante aggiornamento di Windows 10, nome in codice 19H2, è avvolto nel mistero.

Per ora, Microsoft ha voluto dare solamente alcuni indizi su quello che arriverà in futuro.