QR code per la pagina originale

Windows 10 20H1 build 18917 agli Insider: novità

Microsoft ha rilasciato agli Insider una nuova build di sviluppo di Windows 10 20H1 che porta al debutto alcune interessanti novità.

,

Microsoft ha rilasciato agli Insider la build 18917 di Windows 10 20H1. Trattasi di una nuova build di sviluppo del prossimo grande step funzionale di Windows 10 che debutterà nella primavera del 2020. Finalmente, dopo una serie di build quasi del tutto prive di novità importanti, la casa di Redmond ha inserito qualche nuova funzione interessante.

Innanzitutto, il gigante del software ha implementato nuove impostazioni per limitare la banda di download degli aggiornamenti. In realtà, questa novità era già stata preannunciata da alcuni sviluppatori che ne avevano trovato traccia ma, adesso, è finalmente arrivata nelle mani degli Insider. Adesso, gli utenti potranno scegliere la quantità effettiva di banda in Mbps da assegnare agli aggiornamenti che vengono effettuati in background. Microsoft ha anche migliorato Narrator per ottimizzare gli strumenti di accessibilità del suo sistema operativo.

Terza novità, l’arrivo di WSL 2 (Windows Subsystem for Linux 2) che utilizza un vero kernel Linux, offrendo migliori prestazioni e un’assoluta compatibilità con WSL 1.

Quarta novità, un miglioramento dell’esperienza d’uso di Windows Ink Workspace. Ovviamente non mancano poi correttivi e ottimizzazioni. Finalmente, dunque, arrivano all’interno di Windows 10 20H1 novità interessanti anche se non ancora “rivoluzionarie”.

Sicuramente, le future build che il gigante del software rilascerà agli Insider conteneranno tante altre novità. Del resto, il percorso di sviluppo di questo nuovo grande aggiornamento funzionale di Windows 10 è ancora all’inizio e Microsoft ha tutto il tempo per portare al debutto tante altre novità.

Tuttavia, questa nuova build contiene anche diverse criticità che possono compromettere l’esperienza d’uso del sistema operativo. Proprio per questo, il suggerimento è quello di sperimentarla esclusivamente all’interno di macchine adibite ai test.

Ancora nessuna novità per Windows 10 19H2 che continua a latitare.