QR code per la pagina originale

Instagram annuncia Restrict contro il bullismo

Instagram ha attivato due nuove funzioni per combattere il bullismo digitale, con Restrict, presi di mira i commenti offensivi.

,

Instagram ha annunciato Restrict, due nuove funzionalità che prendono di mira il bullismo online. In tutti e due i casi il social di proprietà di Facebook ha cercato di trovare nuovi modi per limitare i comportamenti devianti sulla piattaforma, senza bloccare i post o bannare gli utenti. Ecco cosa ha dichiarato Adam Mosseri, il capo di Instagram, nell’annuncio:

Possiamo fare molto di più per prevenire che il bullismo avvenga su Instagram, anche per responsabilizzare le vittime di bullismo per difendersi da soli. Oggi annunciamo una nuova funzionalità che riguardano entrambe le parti. Questi strumenti sono fondati su una profonda comprensione di come le persone bullizzano e come altre rispondono al bullismo su Instagram, ma sono solo due passaggi di un percorso più lungo.

La prima funzionalità usa l’intelligenza artificiale per segnalare i commenti che “possono essere considerati offensivi“. In questi casi all’utente viene chiesto questo: “Sei sicuro di voler postare questo contenuto?“, con un pulsante per annullare il commento prima della pubblicazione. Gli utenti possono quindi potenzialmente postare il commento offensivo, ma Mosseri ha detto che in fase di test questa opzione incoraggia gli utenti a ricredersi e postare qualcosa di meno dannoso, se hanno la possibilità di rifletterci su.

La seconda funzionalità, presto in fase di test, è la capacità di “limitare” gli utenti che guardano il proprio account. Dice sempre Mosseri:

Abbiamo notato dai giovani della nostra comunità che molti sono riluttanti a bloccare, smettere di seguire o denunciare il bullo online perché potrebbe aggravare la situazione, specialmente se interagiscono con il bullo nella vita reale.

Utilizzando questa nuova opzione l’utente può quindi limitare l’interazione di un altro con il proprio account, senza farlo sapere. Se si decide di limitare qualcuno, i suoi commenti sui propri post saranno visibili praticamente solo al bullo di turno, a meno che l’utente non approvi un commento per essere visto da tutti. Inoltre i potenziali bulli non saranno in grado di vedere se la potenziale vittima è attiva su Instagram o se ha letto i suoi DM. Insomma delle nuove opzioni di restrizione che aiuteranno sicuramente chi si sente sotto attacco su Instagram.

I test inizieranno nelle prossime settimane e le funzioni Restrict saranno disponibili per tutti entro la fine del 2019.