QR code per la pagina originale

WhatsApp, nuova versione desktop senza smartphone

WhatsApp è al lavoro su varie novità, tra cui l'utilizzo dello stesso account su più dispositivi e una versione web senza l'uso dello smartphone.

,

WhatsApp ha in serbo diverse novità molto interessanti, scovate come sempre dal solito ben informato WABetainfo. La più importante riguarda la futura possibilità di utilizzare lo stesso account personale su più dispositivi, contemporaneamente. Attualmente è impossibile farlo, a differenza di Telegram, che invece consente di avere lo stesso account su terminali diversi.

Secondo le indiscrezioni questo sistema sarebbe in via di sviluppo e la disponibilità potrebbe arrivare già nel corso dei prossimi mesi. Nella pratica all’utente sarà data la possibilità di usare WhatsApp contemporaneamente su smartphone, desktop e tablet, senza l’obbligo di disinstallarlo da uno dei dispositivi per messaggiare sull’altro. Si potrà quindi usare lo stesso account su smartphone Android e iOS: ovviamente non è una notizia confermata dalla società, ma la fonte si è sempre rivelata affidabile.

In questa novità verrebbe coinvolto anche WhatsApp Web, cioè la versione desktop rilasciata dalla società nel 2015, che sostanzialmente si collega alla versione smartphone tramite QR code per replicare l’esperienza su PC. Per usarla però attualmente bisogna avere il telefono connesso a internet. Tutto questo potrebbe quindi cambiare a breve.

La compagnia starebbe lavorando a un’app Universal Windows Platform (UWP) insieme a un sistema multipiattaforma che permetterà l’utilizzo di WhatsApp su desktop anche a telefono spento. Queste potrebbero essere novità molto importanti per l’enorme base di utenza di 1,5 miliardi di account in tutto il mondo.

Gli utenti potranno collegarsi sul web anche se hanno lo smartphone completamente scarico, o passare da un terminale all’altro con estrema facilità. Questa modifica nel modo in cui funziona l’account WhatsApp sta a quanto pare anche ritardando l’app per iPad, molto attesa dagli utenti.

Facebook, proprietario di WhatsApp, sta nel frattempo lavorando per integrare le proprie app di messaggistica, tra cui Messenger, WhatsApp e Instagram, utilizzando lo stesso server back-end, che queste piattaforme condivideranno.