QR code per la pagina originale

Tutti possono creare i filtri per Instagram

Facebook ha annunciato l'uscita dalla fase beta di Spark AR; tutti, adesso, potranno creare filtri personalizzati per le Storie di Instagram.

,

Tutti possono adesso creare filtri personalizzati da utilizzare all’interno delle Storie di Instagram. Facebook ha fatto sapere di aver aggiornato il suo tool Spark AR rendendolo finalmente disponibile a tutti. In precedenza, questo strumento che consente di creare filtri per il viso personalizzati e altri effetti per le Storie di Instagram era stato reso disponibile solo ad un ristretto gruppo di sviluppatori selezionati. Con l’apertura di Spark AR a tutti, il social network fotografico ha annunciato pure l’introduzione di una nuova tab nei profili chiamata “Effect Gallery” all’interno della quale gli artisti potranno condividere le loro creazioni.

Instagram aveva introdotto i filtri AR nel maggio 2018, ma la loro popolarità era esplosa solo dopo che più creatori si erano uniti alla beta lo scorso ottobre. Poiché questo aggiornamento probabilmente porterà ad un proprio e vero boom dei filtri disponibili per le Storie, Instagram introdurrà l’opzione “Browse Effects” alla fine della barra degli effetti che permetterà agli utenti di poter scoprire e di provare facilmente tutti i nuovi filtri a realtà aumentata per le Storie. Sempre con l’obiettivo di “fare un po’ di ordine” tra la moltitudine di filtri che arriveranno, gli utenti potranno usare quelli creati da altri iscritti solo se diventeranno i loro follower.

L’apertura di Spark AR a tutti era attesa da tempo visto che durante l’ultima conferenza F8, Facebook aveva preannunciato questa novità anche se una precisa tempistica non era stata condivisa. Grazie a questa novità, gli utenti potranno personalizzare ulteriormente le loro foto e video per creare Storie ancora più particolari.

Fonte: The Verge • Immagine: geralt CC0
Questa pagina riproduce un articolo originale di Webnews.it e può essere utilizzata unicamente per finalità personali e non commerciali. L'originale si trova all'indirizzo https://www.webnews.it/?p=849175 che può essere raggiunto utilizzando il QR Code pubblicato accanto al titolo (se presente).