QR code per la pagina originale

Windows 10, nuovi update per il Patch Tuesday

In occasione del Patch Tuesday di ottobre 2019, Microsoft ha rilasciato una serie di aggiornamenti cumulativi per Windows 10.

,

Microsoft ha rilasciato ieri sera una serie di aggiornamenti cumulativi per tutte le versioni di Windows 10 ancora supportate. In occasione del Patch Tuesday del mese di ottobre 2019, la casa di Redmond ha quindi distribuito nuovi aggiornamenti che vanno a risolvere bug e problemi di sicurezza.

Entrando nello specifico, tutti coloro che dispongono di PC con Windows 10 May 2019 Update possono scaricare ed installare la patch KB4517289. Il change log, non particolarmente lungo, mette in evidenza soprattutto la risoluzione di alcuni problemi di sicurezza. Chi utilizza ancora Windows 10 October 2018 Update potrà installare, invece, la patch KB4519338. Anche in questo caso il change log non è particolarmente lungo e mostra la risoluzione di problemi di sicurezza e di alcuni bug.

Per Windows 10 April 2018 Update, Microsoft ha distribuito la patch KB4520008. Change log molto simile a quello degli aggiornamenti delle altre versioni di Windows 10. Per Windows 10 Fall Creators Update, invece, la società ha messo a disposizione la patch KB4520004. Change log sempre molto simile. Per quanto riguarda, invece, Windows 10 Creators Update, la casa di Redmond ha messo a disposizione la patch KB4520010. Anche in questo caso, le note di rilascio sono molto simili a quelle delle degli aggiornamenti delle altre versioni del sistema operativo.

Per Windows 10 Anniversary Update, Microsoft ha distribuito la patch KB4519998. Nessuna novità sempre a livello di change log. Infine, per la primissima versione di Windows 10, la casa di Redmond ha distribuito la patch KB4520011. Change log sempre molto simile anche in questo caso.

I più curiosi possono studiare le note di rilascio degli aggiornamento all’interno delle pagine di supporto di Windows 10 sul sito di Microsoft. Vista l’importanza degli update, si suggerisce di installarli quanto prima attraverso il canale di Windows Update.