QR code per la pagina originale

Windows 7, Microsoft rilascerà un nuovo fix

A causa di un bug introdotto con la patch del 14 gennaio, Microsoft rilascerà un fix anche per Windows 7, nonostante il supporto sia terminato.

,

Il supporto a Windows 7 è terminato ufficialmente lo scorso 14 gennaio. Gli aggiornamenti di sicurezza verranno distribuiti fino al 2022 solo ai clienti che partecipano al programma Extended Security Updates (ESU) a pagamento. Microsoft rilascerà però un fix che risolve un bug introdotto con la patch KB4534310.

Dopo aver installato la patch, diversi utenti hanno segnalato un bug piuttosto fastidioso: lo sfondo del desktop è stato sostituito con un’immagine nera impostata con l’opzione Allunga. Microsoft suggerisce di scegliere la propria immagine con l’opzione Riempi, Adatta, Affianca o Centra. In alternativa consiglia di impostare uno sfondo con la stessa risoluzione del desktop. L’azienda di Redmond aveva inizialmente previsto la distribuzione del fix solo per le aziende con abbonamento ESU, ma successivamente ha promesso che sarà disponibile a tutti gli utenti con Windows 7.

Non è la prima volta che Microsoft estende temporaneamente il supporto per i suoi sistemi operativi, rilasciando patch in via eccezionale. Stavolta però verrà corretto un bug introdotto da un precedente aggiornamento. La patch per Windows XP dello scorso anno era stata distribuita per prevenire un attacco ransomware.

Nel frattempo si segnalano altri problemi dovuto al fix temporaneo consigliato per limitare la pericolosità di una vulnerabilità scoperta in Internet Explorer. Molti utenti hanno evidenziato l’impossibilità di stampare con alcune stampanti USB. 0patch ha rilevato altri effetti collaterali, tra cui errori durante l’esecuzione di file MP4 con Windows Media Player e il tool SFC (System File Checker). La soluzione è rimuovere il fix in attesa della patch che verrà rilasciata l’11 febbraio.