QR code per la pagina originale

Muore Larry Tesler, l’inventore del copia-incolla

È venuto a mancare Larry Tesler, l'inventore del copia-incolla: si è spento a 74 anni, l'intuizione negli anni '70 quando lavorava per Xerox.

,

È venuto a mancare Larry Tesler, padre di una delle funzionalità più utili in ambito informatico, tutt’oggi utilizzata centinaia di volte al giorno su qualsiasi dispositivo: il copia-incolla. L’informatico si è spento all’età di 74 anni, così come conferma The Next Web sulla base di un breve necrologio pubblicato da Xerox.

Nel corso della sua carriera, Tesler ha sviluppato alcuni degli strumenti più quotidiani per l’uso di computer e dispositivi portatili, delle funzionalità che oggi la maggior parte degli utenti ritiene scontata. Oltre al sistema “copia-taglia-incolla”, infatti, l’informatico ha inventato anche il comunissimo “trova e sostituisci”.

L’intuizione è nata negli anni ’70, quando Tesler si unì allo Xerox Palo Alto Research Center (PARC) per lavorare con Tim Mott allo sviluppo dell’editor testuale Gypsy. Nel 1973 l’informatico iniziò a pensare a un sistema per spostare o modificare rapidamente porzioni di un testo, senza la necessità di riscrivere intere frasi ex-novo. Nacque così la tripletta del “copia, incolla e taglia”, funzionalità tutt’ora presenti su ogni sistema operativo.

Non è però tutto, poiché pare che nel 1979 Xerox scelse proprio Tesler per accompagnare Steve Jobs nella sua visita al PARC: un incontro entrato nella storia, poiché pare sia stato di ispirazione per Apple per la creazione della sua GUI per il primo Macintosh. Tesler ebbe modo di commentare più volte la questione – anche per le polemiche che per decenni hanno seguito quella famosa visita di Steve Jobs – non tralasciando un pizzico di ironia:

Sono stato erroneamente identificato come “il padre dell’interfaccia grafica del Macintosh”. Non lo sono. In ogni caso, un test di paternità potrebbe identificarmi come uno dei suoi tanti nonni.

Tesler entrò in Apple nel 1993 e vi rimase fino al 1997, per poi passare ad Amazon, Yahoo, 23andMe e molti altri ancora. Negli ultimi tempi pare si occupasse di consulenze private sul fronte del design e della user-experience per desktop, web, mobile, televisione e stampa.

Video:Android 4.4 KitKat: to give or not to give?