QR code per la pagina originale

Salone del Mobile 2020: rinviato causa coronavirus

L'edizione di quest'anno del Salone del Mobile è stata rimandata a causa dell'allerta coronavirus, una decisione mai presa prima d'ora.

,

Il Salone del Mobile 2020, l’edizione di quest’anno dell’evento più importante per gli operatori del settore casa e arredamento, è stato rimandato a causa dell’allerta coronavirus. Gli organizzatori ci tengono a fare sapere proprio il fatto che è solo stato rimandato e non cancellato. Sono già state rilasciate le nuove date.

L’edizione 2020 del Salone Internazionale del Mobile si terrà questo giugno, inizierà martedì 16 e finirà domenica 21. L’evento era pensato per iniziare questo aprile con la stessa durata, dal 21 al 26. Lo spostamento in questa data è dovuto al fatto che si tratta dell’unico slot libero per una fiera di tale portata rimanendo nei sei mesi. L’altra opzione era ottobre, ma questo significava che sarebbe stato troppo vicino nel tempo con la futura edizione 2021.

Il Salone del Mobile attira oltre 2.200 espositori da tutto il mondo lasciando anche spazio per i giovani designer che dovrebbero essere circa 600 anche quest’anno. Per quanto riguarda i visitatori, l’anno scorso sono stati oltre 386 mila i quali provenivano da 181 paesi. Annullare un evento di tale importanza avrebbe causato un danno intorno ai 120 milioni di euro. Rimandarlo era una scelta obbligata anche se si prevede che comunque ci sarà un minore afflusso di visitatori.

Da quando il Salone del Mobile è stato inaugurato nel 1961, non è mai saltata una edizione e non solo, non ne è mai stata rimandata rispetto alla data originale. Detto questo, le preoccupazioni legate al coronavirus hanno sostanzialmente obbligato gli organizzatori a prendere una decisione difficile. Fortunatamente sono riusciti a trovare uno slot libero entro i sei mesi così da permettere agli espositori di presentare i loro lavori.