QR code per la pagina originale

Windows 10 KB4535996, peggior update di sempre?

L'aggiornamento cumulativo KB4535996 per Windows 10 1909 e 1903, distribuito il 27 febbraio, ha introdotto un numero eccessivo di bug.

,

Microsoft ha rilasciato il 27 febbraio l’aggiornamento cumulativo KB4535996 per le versioni 1909 e 1903 di Windows 10. L’update facoltativo risolve un numero elevato di bug, tra cui quelli relativi al box Windows Search in Esplora File. Purtroppo diversi utenti hanno segnalato la comparsa di numerosi problemi al termine della sua installazione. Al momento l’azienda di Redmond ha confermato solo l’esistenza di uno di essi.

In passato Microsoft ha distribuito altri aggiornamenti “buggati”, ma stavolta sembra aver battuto ogni record. Anche se testare la compatibilità con tutte le combinazioni hardware/software è un’impresa titanica, l’azienda di Redmond ha le risorse economiche e tecniche per garantire il funzionamento dei computer dopo ogni aggiornamento. I primi problemi causati dall’update cumulativo KB4535996 sono stati segnalati a poche ore dal suo rilascio tramite Windows Update. Alcuni utenti hanno notato che la percentuale che indica l’installazione rimane ferma al 100% per 5-10 minuti. Altri hanno rilevato notevoli rallentamenti durante l’avvio del sistema operativo e l’esecuzione di applicazioni o giochi. Un utente enterprise ha segnalato che 200 PC sono andati in crash con visualizzazione della famigerata schermata blu.

Ci sono poi varie segnalazioni relative al malfunzionamento di alcune schede audio USB e la scomparsa dell’audio. Problemi anche per gli sviluppatori. Dopo aver installato l’aggiornamento non è più possibile utilizzare il Sign Tool di Visual Studio. Sign Tool è un programma che permette di firmare un eseguibile con un certificato digitale per indicare che il software è originale e non modificato. Questo è l’unico bug confermato da Microsoft.

La soluzione temporanea è rimuovere l’update KB4535996 in attesa del fix che dovrebbe essere distribuito verso metà marzo. Ciò significa che la soluzione non verrà inclusa nelle patch di domani sera. Non è chiaro però se verranno risolti anche gli altri bug. Alla fine della pagina relativa all’aggiornamento è ancora scritto che “Microsoft non è al momento a conoscenza di problemi con questo update“.