QR code per la pagina originale

SPID obbligatorio: quando serve

Lo SPID diventerà presto l'unico modo per accedere ad una serie di servizi della Pubblica Amministrazione e non solo. Ecco quando serve.

,

Le credenziali SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, stanno diventando sempre più importanti e sempre più persone ne fanno richiesta oggi giorni per facilitare una serie di operazioni legate alla Pubblica Amministrazione, ma chi finora ha preferito rimandare dovrà presto mettersi in regola e dotarsi delle credenziali SPID, destinate a diventare obbligatorie in una serie di casistiche.

A stabilirlo è stato il Decreto Semplificazioni approvato pochi mesi fa, che rende obbligatorio a partire dal 1 marzo 2021 l’utilizzo delle credenziali SPID per accedere ai siti web di INPS, Agenzia delle Entrate e di numerosi altri servizi della Pubblica Amministrazione.

L’obiettivo è semplice: la Pubblica Amministrazione deve essere digitalizzata il più possibile e l’obbligatorietà assicura una velocizzazione di questo processo. Il Decreto, pur puntando a velocizzare la digitalizzazione, precisa però che alla data del 1° marzo 2021 si dovrà inevitabilmente permettere l’accesso ai servizi tramite le credenziali SPID, ma si avrà tempo fino al 30 settembre 2021 per dire definitivamente addio alle altre forme di accesso a quei servizi.

Quando serve lo SPID

Le credenziali SPID diventano necessarie per accedere a decine di servizi della Pubblica Amministrazione:

  • INAIL
  • INPS
  • Servizi di Certificazione e Autocertificazione (CERT)
  • Servizi di pagamento, controllo pagamenti, tasse e tributi (PAGA)
  • Anagrafe (ANAG)
  • Fatturazione elettronica (FAEL)
  • Finanziamenti (FINA)
  • Visure, controllo e consultazione dati (VICO)
  • Portali del cittadino (POCI)
  • Richieste e prenotazioni (RIPR)
  • Servizi Scuola e Università (SCUN)
Speciale: SPID

Video:Canon EOS RP, sample video FHD 50p