QR code per la pagina originale

Google Stadia, arriva la funzione Family Sharing

Google Stadia accoglie la funzione Family Sharing, che consente di condividere i giochi riscattati o acquistati con il proprio gruppo famigliare.

,

Google Stadia sta iniziando ad accogliere la funzione Family Sharing negli Stati Uniti e, nel giro di poche settimane, dovrebbero poterne beneficiare anche gli utenti europei. L’azienda di Mountain View aveva annunciato nel mese di aprile che la feature sarebbe stata disponibile entro fine anno, quindi pare stia rispettando la sua tabella di marcia.

Con il Family Sharing, gli utenti hanno la possibilità di condividere i giochi con altri membri del loro gruppo famigliare: pertanto, nel caso in cui si avesse acquistato un gioco o lo si fosse riscattato tramite Stadia Pro, gli altri membri del gruppo potrebbero giocarci sul proprio account a costo zero. È possibile attivare la condivisione tramite la nuova opzione nelle impostazioni: l’utente può decidere se condividere automaticamente ogni gioco del proprio account Google Stadia con gli altri membri del gruppo, oppure scegliere a chi limitare l’accesso. È inoltre possibile attivare o disattivare l’opzione per ogni singolo gioco dalla sua pagina dei dettagli.

Chiaramente, i membri del gruppo non avranno bisogno di un piano Stadia Pro per giocare i titoli riscattati con l’abbonamento (è qui che sta infatti il maggior beneficio della funzione). Tuttavia, nel caso in cui l’utente disdicesse il piano Pro, tutti i membri perderebbero l’accesso ai giochi riscattati.

Ad accorgersi della novità sulla piattaforma per il cloud gaming di Google è stato Android Police, che avrebbe confermato il suo arrivo su Reddit. Google sta distribuendo la funzione gradualmente, quindi ci vorrà un po’ di pazienza affinché sia disponibile per tutti gli utenti di Stadia, come accennato poc’anzi.

Video:Google Play Instant: giochi Android senza download