Windows 10: restyling grafico entro fine 2021

Microsoft sta preparando un restyling grafico del sistema operativo Windows 10, che ha ancora elementi dei predecessori

Parliamo di

Windows 10 subirà un restyling grafico entro la fine del 2021. Microsoft sta lavorando da tempo al look del sistema operativo, che contiene ancora elementi di suoi lontani predecessori. Non è la prima volta che vengono diffuse notizie in questo senso, ma un nuovo indizio sarebbe giunto nei giorni scorsi, poiché Microsoft avrebbe pubblicato nel weekend un annuncio di lavoro che non è sfuggito ad alcuni attenti osservatori. Si cerca uno sviluppatore per il team Windows Core User Experiences e che si occupi di un “ringiovanimento radicale” dell’interfaccia grafica del sistema operativo.

L’indizio da un annuncio di lavoro Microsoft

Le intenzioni di Microsoft sono quelle di dare un segnale chiaro e inequivocabile all’utenza: Windows è tornato ed è il migliore sistema sul mercato per “user experience”. Indiscrezioni in merito a questa iniziativa circolano però da ottobre: il nome in codice del progetto è quello di Sun Valley e coinvolgerebbe diversi aspetti dell’attuale look grafico di Windows 10. Si parla del menu Star, dell’Esplora File, ma anche il Centro Notifiche e altre app e già su GitHub sono circolate le prime ipotesi per icone, pulsanti, slider etc.

Windows 10: grafica più omogenea, addio scorie

L’obiettivo è quello di rendere la grafica omogenea, ovvero superare la soluzione ibrida attuale, che consta di elementi grafici risalenti addirittura al vecchio Windows 95. Particolare attenzione sarà prestata all’esperienza degli utenti tablet, per migliorare l’interazione tramite touchscreen e pennino ed evitare che Apple scappi con le ultime modifiche apportate ad iPadOS.

Un ulteriore indizio in merito al restyling dell’esperienza utente di Windows 10 in cantiere, c’è da tenere in conto anche il fatto che Panos Panay, il principale fautore del successo di Surface, è stato promosso anche a responsabile dello sviluppo dell’esperienza d’uso del sistema operativo. Insomma, la via intrapresa per la nuova grafica di Windows 10 sembra essere ben delineata e vuole trarre il meglio da quanto ha già portato risultati sui dispositivi mobili.

Ti potrebbe interessare