Instagram down in Italia: cosa è successo?

Molti utenti su Twitter hanno segnalato problemi nell’uso di Instagram, soprattutto a Roma e Milano: il precedente down a fine marzo

Parliamo di

Come dimostrano i dati di Downdetector, Instagram sembra aver risolto i problemi che dopo mezzogiorno avevano causato disservizi a diversi utenti. Non è ancora dato sapre cosa abbia mandato down la piattaforma e quale sia stata la “correzione” effettuata dal social network, ma sta di fatto che la situazione è tornata alla normalità.

Da oggi reel più lunghi in Italia

Qualcuno non esclude che il breve down sia dovuto al fatto che proprio in queste ore è partita in Italia (ma anche in una selezione di altri Paesi) la sperimentazione che aumenta la durata dei reel da 30 a 60 secondi. La funzione, lanciata da Instagram ad agosto 2020, consente di creare video da condividere con chiunque. Alla stregua di TikTok, tramite i reel è possibile registrare, editare ed aggiungere effetti a brevi clip. A differenza delle storie, i reel non si autodistruggono dopo 24 ore, ma sono sempre recuperabili cliccando sull’icona a forma di ciak presente nella home dell’app. Il successo di questo strumento annunciato dalla società, ha spinto dunque verso nuovi esperimenti. Uno è proprio quello che vuole consentire agli utenti di realizzare videoclip più lunghi: non più solo 15 o 30 secondi, bensì anche 60.

Instagram down a Roma e Milano

Problemi per Instagram in Italia: la segnalazione arriva da molti utenti, soprattutto nelle città di Roma e Milano. Il down viene confermato anche dal sito Downdetector, secondo cui le segnalazioni sono andate aumentando proprio nelle ultimissime ore. Oltre che nella capitale e nel capoluogo lombardo, si segnalano disagi nell’utilizzo del social network anche in altri centri dello Stivale, anche se con meno frequenza. L’ultimo down di Instagram si era verificato a fine marzo e i disservizi avevano avuto una durata di circa tre ore.

Molti utenti segnalano impossibilità ad effettuare il login, ma altri non riescono ad utilizzare la piattaforma nemmeno da desktop, tramite il browser.

Ti potrebbe interessare