Robinhood Crypto Wallet Beta verrà lanciato a gennaio

Il programma beta per il portafoglio di criptovalute dell’app Robinhood inizierà nelle prossime settimane.

Parliamo di

La popolare app per criptovalute e trading di azioni Robinhood è pronta a lanciare la versione beta del suo portafoglio di valute digitali. Il programma è stato svelato attraverso un post sul suo blog ufficiale, dove in una nota veniva anche spiegato come la prima fase di test della app wallet, quella alfa, è stata completata con successo. Ora l’obiettivo è quello di lanciare una seconda sessione di prove, con un programma di beta testing più ampio e rivolto stavolta a migliaia di utenti. Da questo punto di vista il COO di Robinhood Markets Inc, Christine Hall Brown, ha spiegato che la funzione sarà resa disponibile a “decine di migliaia di clienti”. La società non ha però rivelato quando la versione finale del suo portafoglio sarà disponibile al pubblico.

Robinhood Markets Inc

L’azienda statunitense, che offre servizi finanziari online, con quartier generale a Menlo Park, ha precisato che alcune funzionalità richieste dagli utenti che hanno partecipato ai test alfa all’interno dell’omonima app per smartphone, come per esempio contenuti educativi, più portafogli per diverse risorse crittografiche e funzionalità di sicurezza, verranno implementate tra i vari servizi. In particolare, Robinhood intende rendere più chiare le commissioni di transazione, semplificando ai clienti il modo in cui distinguere rapidamente i servizi proposti a zero costi da quelli che prevedono invece delle commissioni blockchain.

“Gli alpha tester vogliono quelle informazioni al momento del trasferimento in modo semplice e comprensibile”, ha spiegato sempre Christine Hall Brown.

Con l’implementazione dei portafogli crittografici nella sua app, Robinhood Markets Inc colma anche una lacuna molto criticata dalla comunità nel corso degli anni. Robinhood resta infatti principalmente, come scritto, un’applicazione per il trading di azioni che consente alle persone comuni di investire in società pubbliche e fondi negoziati quotate nelle borse statunitensi, senza pagare una commissione, inizialmente in Bitcoin e altre criptovalute. Tuttavia, in assenza di una funzione di portafoglio crittografico, gli utenti potevano ritirare i propri investimenti in criptovaluta solo come saldi in contanti. Tale limitazione verrà quindi superata. Intanto il solo annuncio ha attirato già circa un milione di utenti verso la app, con più di 1,6 milioni di persone che si sono iscritte ai servizi della società californiana.

Ti potrebbe interessare