Digitale terrestre, ecco come avere il decoder gratis da Poste Italiane

Digitale terrestre, la nuova Legge di Bilancio prevede un incentivo extra per gli over 70 con consegna gratis del decoder da Poste italiane.

Con la Legge di Bilancio 2022, in questi giorni il Governo italiano ha rifinanziato la misura relativa al “vecchio” bonus TV, dall’altro stanziato ulteriori fondi pari a 68 milioni di euro per un nuovo bonus decoder, tramite il quale il MISE ha siglato un accordo con Poste Italiane per la distribuzione e il montaggio gratuito dei dispositivi ai contribuenti che ne hanno diritto e quindi in possesso di determinati requisiti.

Decoder gratis per gli over 70 col nuovo bonus 

Con la proroga del bonus tv al 2022 lo Stato ha introdotto importanti novità per i pensionati, che potranno rivolgersi a Poste Italiane per il passaggio definitivo al nuovo digitale terrestre. Il Governo, infatti, ha previsto una norma che agevola la fruizione al nuovo digitale terrestre per le fasce più deboli degli assistiti INPS.

Con lo stanziamento di 68 milioni di euro, il fondo che supporterà i cittadini al passaggio al nuova modalità di trasmissione del segnale televisivo sarà destinato anche ai pensionati con reddito basso.

Quindi grazie ad un accordo tra Poste Italiane e Mise, i titolari di pensione con un’età superiore a 70 anni e coloro che ricevono assegni pensionistici pari a una cifra non superiore a 20 mila euro annui riceveranno gratuitamente a casa un decoder.

Rivolgersi a Poste italiane

Per ottenerlo non bisogna presentare nessuna richiesta: i titolari del diritto riceveranno una lettera da parte di Poste direttamente a casa, dove verranno avvisati della possibilità di richiedere e ottenere a domicilio un dispositivo di importo non superiore a 30 euro, senza necessità di andare ad acquistarne uno nuovo.

A questo punto basta concordare con l’azienda il giorno di consegna del decoder, via telefono o direttamente all’ufficio postale e in tempi brevi il postino provvederà a recapitare  l’apparecchio direttamente a casa.

In caso di difficoltà a installare il device, Poste invita gli utenti a rivolgersi al suo servizio di assistenza telefonica finalizzato proprio a fornire aiuto del caso. Chi non riceve il decoder gratis può invece fare riferimento a quanto scritto qui e qui.

Ti potrebbe interessare