ASUS pronta al lancio del "netablet" T91

Sono passati meno di due anni da quando Asus, con il lancio del primo netbook, ha rivoluzionato in modo irreversibile il mercato dei computer portatili. Oggi, con un progetto che porterà alla commercializzazione nel settembre prossimo del T91, l’azienda taiwanese prova a bissare il successo ottenuto con l’Eee PC 700.

L’ultimo nato in casa Asus, proprio per le sue caratteristiche che lo rendono una sorta di ibrido tra un netbook e un tablet, è già stato ribattezzato “netablet“.

Display touchscreen da 8,9 pollici con retroilluminazione LED e risoluzione di 1024×600 pixel. Un sistema ne permette la rotazione di 180 gradi e la possibilità di ripiegarlo sopra la tastiera, così da trasformarlo all’occorrenza in un vero e proprio tablet PC da utilizzare esclusivamente mediante input tattili.

Al suo interno, il T91 equipaggia il nuovo processore Intel Atom Z520 che, grazie anche all’impiego della tecnologia di risparmio energetico ASUS Super Hybrid Engine, assicura un’elevata autonomia della batteria a polimeri, in grado di raggiungere le cinque ore tra una ricarica e l’altra.

Nei 960 grammi di peso, trovano posto anche 1 GB di memoria DDR2 e un disco a stato solido da 16 GB, a cui se ne possono aggiungere altrettanti mediante slot per schede SD.

Il sistema operativo con cui il T91 verrà lanciato sarà Windows XP, ma in concomitanza con l’uscita di Windows 7 (prevista per il prossimo 22 ottobre), è probabile che venga offerta la possibilità di scegliere quale S.O. equipaggiare.

La commercializzazione è attesa nel nostro paese durante il prossimo mese di settembre, ad un prezzo che dovrebbe già essere stato fissato in ? 499,00.

Di seguito, una galleria di immagini che ritrae in azione il nuovo T91, scattate dalla redazione di Bit-Tech durante un hands-on realizzato nei mesi scorsi.

[nggallery id=1881]

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti