Intel riorganizza i suoi brand e manda in pensione Centrino

Intel ha deciso di riorganizzare i suoi brand riclassificando i marchi dei processori e mandando in pensione la piattaforma Centrino. Il riordino, secondo l’azienda, è necessario per mettere un po’ di chiarezza nella grande confusione che gli utenti potrebbero avere nella scelta di un computer con processore Intel.

Il cambiamento più evidente sarà il raggruppamento dei processori Core all’interno di tre grandi categorie, Core i3, i5 e i7, tutte in riferimento a processori desktop e notebook. Questo comporterà di conseguenza la scomparsa del nome “Centrino”, che in realtà sarà eventualmente destinato ad indicare i prodotti WiFi e WiMax.

I tre nuovi marchi identificheranno i processori in base alle prestazioni che offrono e alle caratteristiche tecniche, di basso (i3), medio (i5) e alto livello (i7). I marchi saranno “cumulabili”, nel senso che ogni processore potrà essere indicato anche con due diversi marchi, per indicare che è disponibile in due diverse tipologie.

Con la scomparsa del riferimento di Intel per le piattaforma, il logo Centrino sarà quindi messo da parte e nel 2010 verrà utilizzato per indicare i prodotti WiFi e WiMax, ma dopo potrebbe addirittura essere completamente abbandonato.

Non cambierà molto invece per Atom, Celeron e Pentium. Spiega Bill Calder, portavoce di Intel:

Avremo ancora i Celeron per il computing entry-level, i Pentium per il computing di base e ovviamente anche gli Atom per quell’insieme di dispositivi comprendente i netbook e gli smartphone. In termini di acquisto di un computer, il Celeron è una buona scelta, il Pentium è migliore del Celeron, e la famiglia Core rappresenta il meglio di quanto abbiamo da offrire.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti