Largo è YouTube, stretta è la via, dite la vostra che io ho detto la mia

Sarà il nome della sede della società, Mountain View, ma certamente a Google le grandi visioni non mancano e da pochi giorni nemmeno a YouTube.

Dopo una serie pressoché costante di piccole modifiche, il famoso portale di videosharing fa ora sfoggio di una interfaccia sensibilmente modificata la cui novità centrale è costituita dal nuovo formato del player dei video, non più in 4:3 ma in un più moderno 16:9. Una svolta non banale, giustamente sottolineata dai principali siti di informazione online, e che coinvolge le decine di milioni di utenti che ogni giorno affollano YouTube.

Abbiamo deciso di espandere la larghezza della pagina a 960 pixel per evidenziare meglio la qualità dei filmati che voi create e degli schermi che utilizzate per visualizzarli. Il nuovo player più largo è in formato widescreen e confidiamo possa offrirvi una visione maggiormente chiara ed efficace. E non preoccupatevi, i vostri video in formato 4:3 funzioneranno normalmente anche in questo nuovo player.

Dunque, secondo il messaggio diffuso attraverso il blog di YouTube, le nuove modifiche sono state apportate per offrire una migliore esperienza d’uso agli utenti svecchiando un poco l’interfaccia grafica. Probabile, ma a un utente un poco smaliziato potrebbe venire in mente un’altra motivazione altrettanto valida e legata al tallone d’Achille del famoso portale: monetizzare più efficacemente il suo patrimonio di visite e contenuti.

La nuova impostazione grafica utilizzata da YouTube risulta molto più omogenea con il box contente l’advertising che compare nella colonna alla destra di alcuni filmati, ora distanti pochi pixel dagli annunci pubblicitari. Il player widescreen occupa una porzione maggiore del layout, ma al tempo stesso mette maggiormente in risalto gli annunci pubblicitari al suo fianco, poiché entrano inevitabilmente nel campo visivo “allargato” dal formato 16:9. Insomma, gli annunci (specialmente non testuali) sembrano farsi notare molto di più anche durante la visione di un filmato.

Potrebbe naturalmente trattarsi di una pura casualità, ma a prestarvi un poco di attenzione la vista periferica sembra essere effettivamente attirata dal box pubblicitario presente nella nuova conformazione di YouTube. Del resto, a pensar male si fa peccato ma spesso…

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti