L'IPTV e il bitrate 1/2

Uno dei problemi principali delle televisioni tramite Internet è quello di trovare un buon rapporto tra la qualità delle immagini trasmesse e l’utilizzo della banda a disposizione.

Questo perchè migliore è la qualità delle immagini e maggiore sarà la dimensione di un fotogramma e quindi di tutto la trasmissione.

Riportato questo alla rete possiamo dire che in pratica maggiore è la banda a nostra disposizione migliore è la qualità delle immagini che possiamo trasmettere.

Per quanto riguarda la ricezione tramite connessione diretta server-utente il bitrate è fortemente legato alla banda del server dell’emittente televisiva.

Partendo da questa possiamo decidere quale sarà il nostro bitrate (e dunque la qualità delle immagini) effettuando il calcolo bitrate=banda/(n°utenti max). Allo stesso modo se invece vogliamo stabilire una certa qualità allora possiamo fissare il bitrate e sarà limitato il numero di utenti massimi calcolabile con (n°max utenti)=banda/bitrate.

Per quanto riguarda il trasferimento delle immagini tramite programmini p2p il calcolo è molto più complesso.

Con il p2p il server registra una quantità di tempo (spesso 1 minuto) di trasmissione, fatto ciò lo divide in piccole parti e lo distribuisce tra gli utenti in ascolto. Le frazioni di minuto, una volta arrivate agli utenti, vengono ricomposte e nello stesso ridistribuite a quelli che non le dispongono ancora. Questo prevede per gli utenti un utilizzo della banda in entrata ma allo stesso tempo un utilizzo della banda in uscita.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti