Posta elettronica certificata (PEC), sito ancora irraggiungibile, un piccolo aggiornamento

Un piccolo aggiornamento sulla questione Posta certificata, della quale avevamo parlato già ieri.

No, ancora il sito non funziona bene, non è questo l’aggiornamento, ma almeno da oggi c’è un tetto massimo di connessioni, quindi se siete tra i fortunati a rientrare in questo numero potrete usufruire del servizio; se invece avete la sventura di non rientrare (come sta succedendo alla maggior parte degli utenti) per la registrazione dovrete ancora aspettare.

Ieri intanto solo 15.000 fortunati sono riusciti a registrarsi, molti però si sono fermati pochi passi prima a causa dei server che andavano su e giù.

Considerando che il servizio è disponibile per 50 Mln di italiani, sarà dura riuscire a effettuare la registrazione ancora per qualche giorno. E poi? A regime? Quando tutti controlleranno la posta cosa succederà?

Inoltre, andando su postacertificata.gov.it anziché su www.postacertificata.gov.it appare il simpatico messaggio:

Bastava un redirect 301 per risolvere il problema, cosa che non è stata fatta; e se aggiungiamo che la casella ha una imensione massima di 250MB, e che sono consentiti massimo 10 invii giornalieri, la frittata è fatta.

Non male per un servizio che ci è costato 50 milioni di euro. Come diceva Giorgio Gaber: “Io non mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo lo sono”.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti