QR code per la pagina originale

Alienware M17X R3: potenza e stile per il gaming duro

Dell Alienware M17x è un gaming notebook concentrato di potenza e stile.

Prezzo

€ 1.999

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Prestazioni9
  • Dimensioni8
  • Qualità prezzo8
Pro

Ottimo display, personalizzazione, sezione grafica potente, processore, tastiera

Contro

Fenomeni di riflessione del display, prezzo, dimensioni

Di , 8 Maggio 2012

Design e costruzione

Alienware M17x R3 rappresenta una delle ultime evoluzioni del settore mobile dedicato al gaming. Un notebook dalle prestazioni superiori alla media, caratterizzato da una scheda tecnica assolutamente esplosiva che lo pone come punto di riferimento per la categoria. Alienware è un produttore americano di hardware controllato da Dell. L’azienda è conosciuta a livello internazionale soprattutto per la produzione di notebook dedicati al gaming. Si tratta di soluzioni generalmente piuttosto costose ma in grado di offrire una potenza di calcolo paragonabile o superiore a un sistema desktop tradizionale. E’ chiaro dunque che il brand si rivolge a un tipo di clientela ben preciso.

Il Dell Alienware M17x è un notebook realizzato in modo ottimale e con un occhio alla robustezza. Il peso si aggira attorno ai 4,5 Kg se si considera anche la batteria. Ovviamente, non si tratta di una soluzione dedicata alla piena mobilità anche in virtù del form factor da 17 pollici.

Il produttore ha speso energia e attenzione per realizzare un prodotto di alta qualità. Questo concetto si ritrova prontamente osservando la solidità costruttiva, la stabilità e, soprattutto, la concretezza della tastiera. Per un gamer, infatti, la tastiera rappresenta uno dei componenti di maggior rilievo. Dell Alienware M17x dispone di una tastiera robusta, con tasti nient’affatto rumorosi e con una corsa ottimale. La retroilluminazione consente di giocare anche in condizioni di scarsa luminosità o al buio. Nello stesso tempo, provvede a un effetto particolarmente intrigante. Sono poi presenti dei tasti programmabili che consentono di rispondere in maniera ottimale all’azione del videogioco che si sta affrontando.

Anche la cerniera che unisce il corpo principale del Dell Alienware M17x al display è di ottima fattura e permette un uso in totale tranquillità, essendo in grado di sostenere il peso del pannello senza alcuna difficoltà. Per quel che riguarda il design, questo notebook appare assolutamente attraente, sia per la colorazione lucida della cover, sia per le forme aggressive che lo caratterizzano. 

La configurazione

In fase di configurazione del Dell Alienware M17x, è possibile scegliere i componenti che meglio soddisfano le proprie esigenze. Il modello in esame monta un processore Intel Core i7 2670QM (2.20 GHz, 6 MB) che dimostra tutta la sua potenza soprattutto quando si tratta di affrontare sfide impegnative.

Galleria di immagini: Alienware M17x R3

Diverse sono le possibilità per quel che riguarda la scheda grafica. E’ possibile scegliere, per esempio, una performante NVIDIA GeForce GTX 560M dotata di 1,5 GB GDDR5 oppure una AMD Radeon HD 6990M da 2 GB GDDR5. Entrambe le soluzioni sono paragonabili a potenti schede grafiche per sistemi desktop.

La compatibilità con le librerie grafiche DirectX 11 consente di godere di effetti grafici di primo piano e del massimo della definizione durante la fase di gioco. Il produttore consente anche di realizzare configurazioni basate su due schede GeForce GTX 580M (GF114 Fermi) in modalità SLI. La richiesta energetica comincia a farsi importante, ma le prestazioni si pongono al top.

Una configurazione bilanciata prevede anche una opportuna quantità di memoria. Anche sotto questo aspetto ci sono molteplici possibilità. Si possono scegliere banchi da 1.300 MHz o più performanti moduli da 1.600 MHz. Il modello in esame, è equipaggiato con 8 GB DDR3 1.600 MHz, una quantità che contribuisce in modo sostanziale alle prestazioni generali della macchina.

Display e performance

Il resto della configurazione parla chiaro. Per memorizzare i propri contenuti, Dell Alienware M17x può ricorrere a numerose configurazioni. Agli hard disk magnetici tradizionali è possibile affiancare unità a stato solido di diverse capacità oppure mettere in piedi configurazioni RAID 0 a elevate prestazioni.

Il display rappresenta un altro punto forte dell’Alienware M17x R3. Il listino di base prevede un pannello con risoluzione da 1.600×900 pixel anche se la versione da noi testata si compone di uno splendido schermo Full HD (1.920×1.080 pixel) con retroilluminazione LED, che rende assolutamente realistico qualunque contenuto multimediale. Per chi esige il meglio, il produttore offre anche un pannello Full HD basato su tecnologia Nvidia Vision 3D.

La qualità delle immagini è stupefacente. Ottima l’intensità dei colori e la brillantezza generale. L’area di visualizzazione, particolarmente ampia, consente di giocare agevolmente a qualunque titolo. L’unico inconveniente potrebbe essere rappresentato da fenomeni di riflessione della luminosità ambientale. D’altro canto, la superficie lucida del display espone a queste problematiche.

Per avere un’idea delle prestazioni del Dell Alienware M17x, si è provveduto al test della macchina attraverso l’esecuzione di due titoli piuttosto impegnativi. Stiamo parlando di Dirt 3 e Crisys 2. Nel primo caso, disattivando l’antialiasing, i test hanno evidenziato un frame rate medio intorno ai 45 fps. Aumentando l’antialiasing a 4x, il valore è sceso attorno ai 42 fps, ancora assolutamente accettabile. Per quel che riguarda Crisys 2, in assenza di antialiasing, Dell Alienware M17x ha fatto registrare 33,4 fps contro i 31,2 fps relativi all’adozione dell’antialiasing in modalità 4x.

In definitiva e al di là delle cifre non per tutti esplicative diq qualcosa, Alienware M17x R3 si è dimostrato un gaming notebook ad elevate prestazioni, merito soprattutto del processore particolarmente potente e di una sezione grafica all’altezza della situazione. Ovviamente, c’è da fare i conti con il costo che, per una macchina di questo tipo, non può essere troppo ridotto.