novità

Dyson V15 Detect Absolute: l’aspirapolvere con spazzola laser

  • Nuova spazzola laser
  • ampia gamma di accessori
  • potenza di aspirazione
  • capacità del serbatoio
  • Niente da segnalare
Il giudizio di Webnews: 9,3

Quando si parla di aspirapolvere senza fili non si può non pensare a Dyson, ed infatti l’azienda inglese non è solo leader di mercato nel settore ma è anche quella che per prima ha sviluppato e brevettato il motore ciclonico oggi imitato da molti altri produttori. Ma Dyson non smette di innovare, e per il nuovo Dyson V15 Detect Absolute ha progettato una nuova spazzola laser e migliorato le altre. Vediamo i risultati dei nostri test.

Caratteristiche ()

Completa come sempre la confezione di vendita, che comprende oltre al dispositivo principale e alla manualistica di legge un’ampia serie di accessori e spazzole:

  • Stazione di ricarica
  • Alimentatore
  • Tubo
  • Spazzola Laser slim Fluffy
  • Spazzola High Torque
  • Mini turbo spazzola anti-groviglio
  • Mini spazzola delicata
  • Spazzola multifunzione
  • Spazzola per sporco difficile
  • Bocchetta a lancia
  • Adattatore per angoli nascosti

Novità principale è quindi la spazzola Laser slim Fluffy, composta da un rullo morbido e da un raggio laser verde che, stando agli studi Dyson, mette in maggiore evidenza i detriti sul pavimento per permetterci di andare a catturarli; grazie poi al sistema di analisi dei detriti del V15 Detect, la potenza di aspirazione viene regolata automaticamente in base alla quantità di sporco presente.

Troviamo poi una versione rinnovata della spazzola High Torque, ed una mini turbo spazzola anti-groviglio di forma conica che risulta particolarmente utile nella cattura di capelli, peli di animali e altro, riuscendo ad aspirarli senza che rimangano avvolti intorno alla spazzola stessa.

Migliorato anche il motore Dyson Hyperdymium, che può raggiungere 125.000 giri al minuto e che, combinato ai 14 cicloni permette a V15 di aspirare con una potenza pari a 240AW, la più alta mai raggiunta da un aspirapolvere senza fili.

Come per tutti gli aspirapolvere Dyson non può mancare il sistema di filtrazione multistrato, che comprende un filtro HEPA per mantenere all’interno il 99,99% delle particelle rilasciando aria purificata.

Continuiamo a parlare di novità, con il nuovo sensore piezoelettrico che Dyson ha aggiunto all’interno del suo V15, e che ha la funzione di misurare e contare le particelle aspirate. Il risultato viene mostrato in tempo reale sul display LCD, con un rapporto che evidenzia la quantità di detriti aspirati in base alle dimensioni in micron.

La batteria da 3600mAh è di tipo agli ioni di litio e composta da 7 celle. L’autonomia massima è di circa 60 minuti, e possiamo sempre vedere sul display quanto tempo abbiamo ancora a disposizione prima che la batteria si scarichi, così da non rimanere sorpresi nel mezzo delle pulizie. Possiamo selezionare la modalità Boost per una potenza di aspirazione maggiore, o la modalità Eco per una maggiore autonomia, oppure lasciar fare tutto al sistema con la modalità Auto preimpostata. Da notare che la batteria è removibile, quindi possiamo decidere in qualsiasi momento di acquistarne una seconda da tenere sempre pronta a portata di mano.

Anche il serbatoio è stato ulteriormente ingrandito: la capacità di 0,76 litri ci permette di pulire case dalle grandi dimensioni senza bisogno di svuotarlo a metà dell’opera, e quando dobbiamo espellere lo sporco è sufficiente azionare il nuovo meccanismo a grilletto senza sporcarsi le mani.

Prezzo ()

Dyson V15 Detect Absolute è disponibile sul sito Dyson e nelle principali catene di elettronica al prezzo consigliato di €699. Disponibile anche una versione Dyson V15 Detect Complete Extra, con ulteriori accessori, fra cui la lancia integrata sulla bocchetta ed il Floor Dok, al prezzo consigliato di €829.

Recensione ()

Sono passati due anni dal lancio di Dyson V11, e pur saltando qualche numero siamo arrivati adesso al V15 (in realtà c’è anche il V12, annunciato e in arrivo nelle prossime settimane), forse proprio per evidenziare le molte innovazioni che l’azienda inglese ha introdotto con questo nuovo aspirapolvere.

La principale sta nel nome, V15 Detect: un raggio laser emesso dalla spazzola principale illumina il pavimento e fa subito risaltare le particelle di polvere e sporco presenti, così che possiamo veicolare il device per andare a catturarle. Sicuramente è coinvolto anche l’aspetto psicologico, che ci porta ad andare alla ricerca di tutto quanto possa essere aspirato, ottenendo così una stanza più pulita. Il colore verde è quello che, stando agli studi Dyson, evidenzia al meglio qualsiasi irregolarità sul piano, e dobbiamo dire che in effetti il raggio ci permette di vedere cose impercettibili ad occhio nudo.

Per le pulizie di tutti i giorni scegliamo quindi di usare la nuova spazzola laser, ma in base all’utilizzo possiamo cambiarla con uno dei tanti accessori disponibili: la High Torque è ideale per i tappeti, la mini turbo per i divani ma anche per i sedili della macchina, la lancia per raggiungere gli angoli e gli spigoli. Molto utile poi l’adattatore snodabile, che ci permette sia di andare sotto a un mobile che sulla parte superiore di pensili e armadi.

L’attivazione dell’aspirazione avviene con il classico meccanismo a grilletto, mentre un pulsante sul corpo del device ci permette di cambiare la potenza e passare in modalità Eco o Boost, sebbene in generale preferiamo rimanere in modalità Auto e lasciar fare al sistema in base allo sporco rilevato. Utile poi il rapporto delle particelle aspirate visibile sul display, per capire cosa stiamo catturando e in che quantità.

Buona l’autonomia, che ci permette di pulire la casa con una carica unica anche in modalità Boost (abbiamo un appartamento di circa 50mq), e molto utile la possibilità di visualizzare sul display i minuti residui di batteria alla modalità in uso, così da riuscire a regolarci con le pulizie. Apprezzabile poi la possibilità di rimuovere la batteria, così da poterla mettere in carica mentre continuiamo ad usare l’aspirapolvere con una seconda unità (acquistabile separatamente), o comunque per avere un oggetto di dimensioni molto più contenute da ricaricare soprattutto se non si ha la possibilità di installare il supporto da parete vicino ad una presa elettrica.

Anche il metodo di apertura del serbatoio è stato migliorato, consentendoci di aprire in maniera semplice e con una sola mano lo sportello lasciando cadere lo sporco senza sporcarci né rischiare di disperderlo nuovamente nell’ambiente circostante. Le dimensioni del serbatoio sono maggiori rispetto ai modelli precedenti, così da permetterci di svuotarlo con una frequenza inferiore o di coprire case molto più grandi.

Merita menzione poi la scelta rinnovata di Dyson di costruire corpo e accessori con materiali resistenti e di ottima qualità, così che anche con urti e cadute non vengano danneggiati.

In conclusione Dyson ha portato sul mercato l’aspirapolvere senza fili più potente di sempre, con un innovativo sistema di illuminazione laser e tantissime altre novità, che vanno a migliorare i modelli precedenti sotto ogni punto di vista. Si tratta dell’azienda che per prima ha scommesso su questa categoria di prodotto, inventando e sviluppando un motore ciclonico che oggi imitano in tanti, e che continua a migliorarsi ad ogni nuovo modello.

Altre recensioni Tutte le recensioni