QR code per la pagina originale

Garmin Vivosmart HR: sportivi di tutto il mondo unitevi

Garmin Vivosmart HR è la versione evoluta della smartband Vivosmart, caratterizzata da design rinnovato e ora dotata di sensore per la frequenza cardiaca.

A partire da

€ 149

In offerta su Amazon

€ 0

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Design6,5
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo7
Pro

Buona gestione del bracciale tramite smartphone, leggero al polso, misurazione dei dati per la salute precisa

Contro

Design ancora migliorabile, leggermente ingombrante ma comunque leggero, materiali poco degni di nota ma adatti allo sport, Garmin Connect necessità di un piccolo ritocco nell’ottimizzazione

Di , 18 Aprile 2016

Design giusto ma migliorabile

Garmin Vivosmart HR si presenta come una smartband non troppo elegante e dalle forme tondeggianti. Rispetto al modello precedente, guadagna però un display più grande e ben distinto dal resto del bracciale: 25x10mm circa con risoluzione da 160×68 pixel sono dimensioni poco invadenti, ma non sempre agili per la vista. Per fortuna il tutto è stato studiato in modo tale che l’interazione non venga minimamente compromessa.

A livello estetico, emerge la continuità tra la sezione del display e il resto della smartband, con le linee che passano da schermo a cinturino senza soluzione di continuità. Quest’ultimo ha la chiusura con fibbia simile a quella di un orologio. I materiali non sono pregiati, data la predominanza di gomma e plastica, ma, dato lo scopo di questo Vivosmart HR, la scelta è pienamente legittima.

Nella parte adiacente al display trova spazio un pulsante menù, l’unico input hardware: l’interazione con il Vivosmart HR avviene principalmente attraverso il display touchscreen.

La parte posteriore è, senza dubbio, la più interessante, caratterizzata com’è dal sensore per la frequenza cardiaca che raccogliere i dati sul battito cardiaco 24 ore su 24 tramite la funzione Garmin Elevate. A dir il vero, il sensore è un po’ troppo sporgente, ma ci si fa l’abitudine. Nella stessa zona, è collocato l’aggancio magnetico per la ricarica della batteria.

In quanto al peso, Garmin Vivosmart HR quasi non si sente al polso: 29,6 grammi per la versione Regular del prodotto e 32 grammi per la versione X-large.

Garmin Connect, app multipiattaforma

Appena uscito dalla scatola, il Vivosmart HR va abbinato a uno smartphone per poter essere configurato prima dell’utilizzato. Per tale operazione va scaricata l’app Garmin Connect disponibile gratuitamente su App Store, Play Store e Microsoft Store. Una volta scaricata, occorre abilitare il Bluetooth sul proprio smartphone e scegliere il dispositivo da configurare, un’operazione semplice e immediata, con pochi passi guidati.

Una volta attiva, l’interfaccia si presenta semplice e intuitiva. Il primo tab mostra le schermate di riepilogo per numero di passi giornalieri, chilometri percorsi, ecc., con una piacevole piuttosto. C’è anche un tab con le classifiche condivisibili con gli amici, oltre a quello delle impostazioni.

La prova è stata effettuata abbinando il Vivosmart HR a un iPhone e l’applicazione Garmin Connect si è rivelata funzionale e semplice da utilizzare. Purtroppo, ci sono degli appunti da fare: la sincronizzazione per il passaggio dei dati dal bracciale non è immediata e non sono mancati nemmeno i crash (un’ottimizzazione per l’ultima versione di iOS dovrebbe presto risolvere tutto).

Infine, l’applicazione è disponibile anche per PC per avere le informazioni registrate dal Vivosmart HR anche sul computer di casa per una migliore gestione.

Esperienza d’uso

Una volta indossato, il Vivosmart HR quasi non si sente al polso. In fondo, 30 grammi sono pochi considerando la grande varietà di funzioni offerte. D’altronde è stato progettato per stare al polso 24 ore su 24. Tuttavia, il cinturino in gomma si nota, specie quando le giornate diventano calde.

La misurazione dei dati per la salute è precisa. Il battito cardiaco non è costante se non durante lo svolgimento di attività fisica, ma il resoconto ogni mezz’ora è dettagliato e preciso (accessibile su smartphone) e anche il conteggio dei passi e l’analisi del sonno restituiscono dati dettagliati. Durante la prova è stato fatto un confronto con Apple Watch e i dati registrati sono risultati pressoché identici, il che rende questo dispositivo Garmin degno di lode in virtù dell’ottima integrazione con l’applicazione ‘Salute’ di iOS.

Oltre a un monitoraggio completo dell’attività fisica, questa smartband fornisce un resoconto dettagliato di ciò che accade sullo smartphone con una gestione delle notifiche degna di nota. Sebbene non permetta di rispondere ai messaggi, è infatti in grado di riceverle tutte: dai messaggi di WhatsApp e Telegram agli SMS. Inoltre le notifiche possono essere personalizzate tramite app su smartphone, ad esempio selezionando le sole applicazioni per le quali si vogliono ricevere gli avvisi.

Anche l’interazione con il Vivosmart HR è ottima: tap e swipe su touchscreen sono intuitivi e tutto è ottimizzato a dovere, con pulsanti a schermo grandi e ben visibili. Inoltre il display retroilluminato e always-on è un bel extra.

Garmin assicura, inoltre, un livello di resistenza allacqua pari a 5 ATM (50 metri). In sostanza, il Vivosmart HR può essere usato sotto la doccia, durante il nuoto o anche per brevi immersioni. Sembra essere letale soltanto una lunga sessione di attività subacquea.

Per quanto concerne la batteria, infine, promozione a pieni voti: Garmin assicura 5 giorni di autonomia al polso senza dover ricorrere al caricabatterie, ed effettivamente i dati registrati sono tali. Vivosmart HR è instancabile e giunge al riposo dopo molte ore di attività continua.

Il prezzo di listino del Vivosmart HR è di €149, il che è ben proporzionato al prodotto in sé e alla funzioni offerte. Come se non bastasse, in Rete non mancano le offerte.