QR code per la pagina originale

Google Nexus S:

Per il successore del Nexus One, Google ha scelto Samsung. Ne viene fuori un prodotto tutto nuovo o un clone del Galaxy S?

Prezzo

€ 549

Giudizi
  • Caratteristiche8,5
  • Connessioni8,5
  • Design8
  • Qualità prezzo8
Pro

Display, velocità, router 3G, flash a LED

Contro

Memoria non espandibile, video non in HD, assenza radio, vivavoce basso

Di , 22 Febbraio 2011

Schermi diversi per USA ed Europa

Dopo aver collaborato direttamente con HTC per la realizzazione del suo primo smartphone, il Nexus One, Google si affida questa volta a Samsung per la realizzazione del nuovo Nexus S, device basato sull’ultima versione 2.3 Gingerbread di Android

In questo caso, è bene sottolinearlo, si tratta di “Pure Google”, ovvero l’OS così come lo ha progettato Google, assolutamente privo delle personalizzazioni nell’interfaccia utente che solitamente caratterizzano le versioni realizzate dai produttori.

Per quanto riguarda l’hardware, il Nexus S somiglia molto da vicino al Galaxy S, smartphone realizzato sempre da Samsung.  I materiali sono di buona qualità anche se prevalentemente plastici. Le dimensioni sono di 63mm x 123.9mm x 10.88mm ed il peso di circa 129 grammi.

Il Nexus S si caratterizza, però, per l’adozione di un Contour Display, con vetro curvo da 4 pollici Super Amoled che assicura un alto livello di contrasto e un’ottima ergonomia. Nella versione europea, tuttavia, questa caratteristica si perde, per lasciare il posto a un classico display Super LCD (sempre da 4 pollici) capacitivo e multitouch. La risoluzione WVGA è di 480×800 pixel. Inoltre la superficie è rivestita da un particolare rivestimento anti impronta.

Sul lato anteriore troviamo il sensore di prossimità, quello per la regolazione della luminosità e la fotocamera VGA per videochiamate. Lateralmente, ci sono i tasti per la regolazione del volume, di accensione e spegnimento e, nella parte inferiore, il jack cuffia da 3,5 millimetri e il connettore micro USB.

Specifiche principali in sintesi

Il Nexus S è dotato di caratteristiche hardware decisamente interessanti. Il processore è un Cortex A8 Hummingbird da 1 GHz, la RAM è da 512 MB  e la ROM è da 2 GB. Sono supportate le reti GSM/GPRS/EDGE e UMTS e HSDPA (7,2/5,76), Wi-Fi b/g/n, Bluetooth 3.0.

Non mancano accelerometro, giroscopio a tre assi, ricevitore A-GPS e Near Field Communication (NFC). Manca lo slot di micsoSD e ci si dovrà accontentare dei 16 GB di memoria interna.

Quanto alla multimedialità, troviamo il classico player di Android, in grado di riprodurre i più diffusi tipi di file audio/video. Manca la radio FM stereo con RDS. La fotocamera da 5 megapixel con flash LED permette di registrare anche video a una risoluzione massima di 720×480 pixel – stranamente, non è supportata la risoluzione HD 720p.

Galleria di immagini: Google Nexus S

Come si comporta

Il Nexus S è il primo smartphone basato sulla nuova versione 2.3 di Android. Come detto, è assolutamente privo di ogni tipo di personalizzazione. L’interfaccia utente offre la classica homescreen a pannelli personalizzabili con widget e collegamenti rapidi e sfondi statici o dinamici. Il menu è a scorrimento verticale con effetto 3D sulla parte superiore e inferiore. La fluidità è ottima.

Di buona qualità la fotocamera integrata, che cattura immagini definite e dai colori brillanti. Inoltre ci sono molte possibilità di intervento sulle impostazioni prescatto, inclusi alcuni effetti predefiniti.

Presenti tutte le classiche applicazioni di Google: Calendar, Gmail, Google Earth, Google Maps con navigatore, Google Search, Google Talk, Google Voice, Voice Actions e YouTube. Il browser web integrato permette anche la visualizzazione di animazioni in Flash grazie al plugin di Adobe integrato.

Ottima la ricezione del segnale e la qualità audio in ascolto tramite auricolare. Il vivavoce non offre un  volume di alto livello tuttavia è accettabile. La batteria al litio da 1500mAH assicura al massimo una giornata di utilizzo.

In conclusione, il Nexus S è un buonissimo smartphone, abbastanza completo dal punto di vista sia hardware che software. Il prezzo di vendita è abbastanza elevato, ma comunque in linea con i suoi diretti concorrenti.