QR code per la pagina originale

Honor MagicBook 14: bello e possibile

Il primo laptop di Honor arriva con un design elegante, piattaforma AMD Ryzen 5, webcam a scomparsa e NFC per collegare lo smartphone.

9,0
  • Recensione
Prezzo

€ 600

Giudizi
  • Caratteristiche8,7
  • Design9
  • Prestazioni9
  • Qualità prezzo9,3
Pro

Design e dimensioni, prestazioni, autonomia, webcam a scomparsa

Contro

Qualità audio al di sotto delle aspettative

Di , 11 Giugno 2020

Lo avevano annunciato già nei mesi scorsi, e finalmente Honor porta in Italia il suo primo PC portatile, caratterizzato da un design compatto, un peso contenuto e un prezzo competitivo. Vediamo come abbiamo trovato questo nuovo Honor MagicBook 14 dopo alcune settimane di prova.

Caratteristiche ()

La confezione di vendita del nuovo MagicBook 14 è piuttosto essenziale e compatta, e comprende il PC, un caricabatteria USB-C da 65 Watt di potenza massima ed un cavo USB-C.

La prima cosa che ci salta all’occhio non appena apriamo la confezione è il design del laptop: corpo in metallo color Space Gray, profilo sottile ed elegante con bordi smussati dai riflessi azzurri, peso ridotto. Le dimensioni sono di 322,5×214,8×15,9mm ed il peso di 1,38Kg.

Il display IPS da 14” ha certificazione TÜV Rheinland, risoluzione Full HD (1920×1080), formato 16:9 e occupa l’84% del pannello superiore, che può aprirsi fino a 180°. La tastiera, nell’ormai classico design a isola, ha retroilluminazione a LED bianchi e nasconde, all’interno di un tasto a metà della riga superiore, una webcam pop-up da 1MP per video HD a 720p. Accanto alla tastiera un tasto power di forma tonda che nasconde il sensore d’impronta digitale compatibile con Windows Hello, mentre vicino all’ampio trackpad è posizionato un sensore NFC per la funzione Honor Magic Link che abbina lo smartphone in maniera semplice e rapida.

Ai lati della macchina troviamo: a destra una porta USB ed il jack combo da 3,5mm; a sinistra una porta USB-C – con funzioni sia di USB che di porta per la ricarica della batteria, una USB-A, una HDMI e un microfono; sul profilo frontale, all’interno di una smussatura per aiutare nell’apertura dello schermo, troviamo invece due microfoni. Sulla superficie inferiore del PC abbiamo due altoparlanti stereo ed un’ampia griglia per la dissipazione del calore.

Il motore che spinge il MagicBook 14 è un processore AMD Ryzen 5 3500U quad-core da 2,1GHz con architettura a 12nm e grafica octa-core Radeon Vega 8 da 1,2GHz, corredato da 8GB di RAM DDR4 dual-channel e 256GB di archiviazione SSD. Le connettività comprendono il WiFi 5 (ac) dual-band ed il Bluetooth 5.0 oltre al già citato NFC. La batteria da 56Wh può garantire fino a 12 ore di lavoro, supporta la ricarica rapida da 65W con il caricabatteria fornito in confezione ed è in grado di ricaricarsi da zero al 46% in mezz’ora. Il sistema operativo è Windows 10 Home.

Prezzo ()

Honor MagicBook 14 è disponibile sul sito del produttore al prezzo consigliato di €599,90.

Recensione ()

Abbiamo avuto l’opportunità di provare per qualche settimana il primo PC che Honor porta nel nostro paese, e in generale possiamo dire di averlo apprezzato molto. Decisamente curato il design e ottimi i materiali, che sebbene non lo posizionino fra gli ultrabook più sottili e leggeri in assoluto, sicuramente lo rendono fra i modelli più compatti per la fascia di prezzo di cui fa parte. Gradevoli alla vista gli spigoli, con una smussatura dai riflessi azzurri che cambiano tonalità con la luce, come anche il logo dell’azienda sul pannello apribile.

Il display è ad alta risoluzione e con un elevato gamut di colori, per riprodurre al meglio le immagini anche in fase di visione film. Combinato agli altoparlanti stereo rende piacevole la visione, sebbene la scelta di posizionare gli speaker in basso non è delle migliori per la resa audio.

Buona la tastiera, con un design ormai classico, come anche il touchpad ed il tasto di accensione con sensore d’impronta digitale integrato. La webcam è nascosta all’interno di un tasto, così che possiamo aprirla solo quando necessario e tenerla chiusa per garantire la nostra privacy quando non ci serve. L’unico appunto che possiamo fare è la non compatibilità con Windows Hello, quindi non possiamo sbloccare il PC con il volto ma dobbiamo utilizzare l’impronta o un PIN/password.

Sul fronte prestazioni possiamo dire di averle trovate assolutamente soddisfacenti, posto che stiamo parlando di una macchina per un uso normale e quindi non progettata per gaming o per applicazioni particolarmente esigenti come il video editing. Se si usano prevalentemente Office, navigazione internet, ma anche un moderato uso di app più pesanti, compresi gli editing di foto e video se non troppo elaborati, non essendo a disposizione una scheda grafica dedicata.

Buona anche la dissipazione del calore, grazie ad un sistema aggiornato con numero maggiore di alette di ventilazione ed un notevole incremento del flusso d’aria.

Lato connettività troviamo la scelta delle porte piuttosto completa e per tutti i tipi di utenza: la porta USB-C usata per la ricarica può anche essere usata per altre applicazioni, magari con un hub multifunzione, mentre alle due porte USB standard si aggiunge una HDMI dedicata per collegare la macchina a un monitor esterno o a un proiettore.

I collegamenti wireless sono standard, peccato per l’assenza del WiFi 6, ma caratteristica decisamente interessante è la possibilità di collegare uno smartphone – necessariamente un Honor o Huawei di recente generazione – con un semplice tap sul sensore NFC e poterne visualizzare il contenuto sul display del laptop, trasferire file con un semplice drag-and-drop e gestire tutte le operazioni, chiamate comprese, senza bisogno di toccare il telefono.

Anche l’autonomia ci ha pienamente soddisfatto, riuscendo a coprire un’intera giornata di lavoro senza bisogno di avere dietro il caricabatteria, e con una ricarica completa in poco più di un’ora usando il caricabatteria originale. Unico appunto che possiamo fare è lo standard di ricarica proprietario, non compatibile con i caricabatteria Power Delivery, che richiede quindi l’uso del caricatore originale.

Complessivamente il MagicBook 14 ci è piaciuto molto, ed al prezzo di soli €600 (spesso con promozioni che includono altri accessori in omaggio) non potevamo chiedere di più.