QR code per la pagina originale

HP ProBook 4320s

Un 13 pollici adatto a ogni esigenza professionale, con processori Intel Core i3/i5/i7

Prezzo

€ 880

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Dimensioni9
  • Prestazioni8
  • Qualità prezzo7
Pro

Design, processori performanti, ampia personalizzazione, connettività

Contro

Scheda video integrata poco performante

Di , 13 Maggio 2010

Un taglio su misura

Il nuovo HP ProBook 4320s è un notebook professionale che, dietro una livrea elegante e raffinata, nasconde un profilo tecnico di buon livello. Lo chassis in alluminio spazzolato dalle dimensioni di 324,0x228x27 millimetri e dal peso di poco superiore ai 2 chilogrammi alloggia fino a 4 GB di RAM DDR3 e un hard disk che può raggiungere la capacità di 500 GB (SATA II), oltre a un masterizzatore DVD Dual Layer con tecnologia LightScribe.

Tra le specifiche tecniche più importanti, però, c’è il processore, che può essere scelto tra un performante Intel Core i7-620LM per poi scendere fino al più economico, ma non per questo scadente, Core i3-330M. In effetti, la consueta libertà di configurazione offerta dal produttore è molto soddisfacente considerando che, in tale modo, la potenza del sistema e il suo costo, possono essere commisurati alle reali necessità dell’utente.

 

Il display che non ti aspetti

L’HP ProBook 4320s è equipaggiato con un display retroilluminato LED da 13,3 pollici in grado di lavorare a una risoluzione massima di 1.366×768 pixel, comandato da una scheda video integrata Intel HD Graphics Dynamic Video Memory Technology 5.0. Questa soluzione, se da un lato dimostra una certa scioltezza nei confronti della riproduzione di titoli multimediali, dall’altro non riesce a garantire quel plus che potrebbe essere necessario per tenere testa a situazioni maggiormente impegnative, che pure sono facilmente affrontabili dal processore. Peccato. Ad ogni modo, lo ripetiamo, la multimedialità non è lo scopo principale di questo notebook pensato per il business.

Al di là di questa considerazione, la qualità del display è indiscutibilmente buona, considerando anche il buon angolo di visualizzazione e l’intensità dei colori; unico difetto i riflessi di luce cui è vulnerabile.

Una connessione per tutto

Il nuovo nato di casa Hewlett Packard monta una tastiera piuttosto confortevole e con tasti di dimensioni ragionevoli e resistente ai liquidi. Attorno alla tastiera, una coppia di speaker e il touchpad, che ha una superficie sufficientemente ampia da essere utilizzata con disinvoltura. Ci sono anche un lettore di schede multiformato e. sopra al monitor, una webcam integrata per le videochiamate, arricchita dala funzione di riconoscimento dei volti.

Ovviamente, l’HP ProBook 4320s offre diverse solizioni per la connettività. Per l’interfacciamento con altre periferiche abbiamo 3 USB 2.0, una porta combinata eSATA/USB (molto apprezzata) alla quale è possibile collegare, per esempio, unità di storage esterne, VGA, HDMI, uno slot ExpressCard. Per la cominucazione, invece, sono a disposizione una scheda di rete Gigabit Ethernet, un modem 56k analogico, un modulo Wi-Fi 802.11b/g/n e uno Bluetooth. Ci sono, poi, due interessanti optional: un modulo per le comunicazioni su rete a larga banda e un ricevitore GPS.

A completare il quadro, c’è un pacchetto software piuttosto ricco, che raccoglie numerosi applicativi per la manutenzione e la sicurezza del sistema. Tra questi, citiamo HP ProtectTools Security Manager, il noto HP Disk Sanitizer, Credential Manager per HP ProtectTools, ma la lista è lunga. Tutto si basa, inutile dirlo, su Windows 7 Home premium, in versione da 32 bit.

Come si comporta?

L’HP ProBook 4320s è, lo ribadiamo, un sistema business-oriented ed è, quindi, equipaggiato con componenti tali da garantire le migliori performance in ambito professionale. In tale contesto, il processore svolge un ruolo di primissimo piano, garantendo quella potenza di calcolo necessaria per affrontare applicativi di ogni genere.

L’intrattenimento è una possibilità, almeno per il film, ma non ci si deve aspettare chi sa quale resa, nonostante il display si sia comportato meglio del presumibile, dimostrando una qualità delle immagini piuttosto buona. Meglio lasciar perdere, invece, l’idea di svagarsi con un videogioco di ultima generazione nei momenti di relax: la scheda grafica integrata non è assolutamente all’alltezza. Fortunatamente, il produttore fa fronte a questa situazione mettendo a disposizione, come optional, una più performante ATI Mobility Radeon HD 4330 con 512 MB di memoria dedicata.

Galleria di immagini: HP ProBook 4320s

Nel complesso, a seconda della configurazione, il ProBook 4320s sa ben comportarsi praticamente in ogni campo. Tutto dipende dalle individuali necessità e dal budget a dispozione. Il prezzo, in ogni caso, rientra nella media di mercato.

Un plauso, infine, per l’estetica. Ci è piaciuto particolarmente per l’aspetto professionale e curato e le colorazioni originali e ricercate (Caviale o Bordeaux).