QR code per la pagina originale

Huawei Watch: solida eleganza

Smartwatch Android Wear e orologio dal design senza tempo, è il Huawei Watch, il nuovo wearable presto in arrivo sul mercato italiano.

A partire da

€ 399

Giudizi
  • Caratteristiche7,9
  • Design8,9
  • Prestazioni7,9
  • Qualità prezzo7,5
Pro

Design tipico dei più bei orologi classici, autonomia sopra la media degli Android Wear

Contro

Android Wear ancora immaturo, prezzo poco competitivo

Di , 7 Ottobre 2015

Presentato in concomitanza con G8 e Mate S all’IFA di Berlino, Huawei Watch viene proposto come oggetto dal design senza tempo, con “un tocco” di tecnologia.

Design

Già dalla scatola, si nota molto il volere di Huawei di ricalcare quelle che sono le abitudini dei possessori di orologi dal design impareggiabile. Scatola a forma di cubo, apertura a cofanetto, il Huawei Watch è presentato proprio come un orologio classico. All’interno, la scritta “Timeless design, smart within.”, a ribadire la natura classica di questo smartwatch.

Cassa da 42 mm e 11,3 mm di spessore, è addirittura più spesso di Apple Watch, ma non è invasivo. La cassa è in acciaio inossidabile classe 316L forgiato a freddo e il display in cristalli di zaffiro, con l’unico tasto di opzione sulla corona circolare posizionato a ore due.

È disponibile anche in colorazione black e rose gold e i cinturini disponibili sono 3: Mesh strap in acciaio inossidabile, link bracelet in acciaio inossidabile e cinturino in vera pelle.

L’impressione nell’utilizzo quotidiano è ottima: non si sente il bisogno di togliere il Huawei Watch dal polso perché magari stringe o perché è troppo grande (una cassa da 46mm sarebbe stata eccessiva) o perché pesa (61 g con cinturino in pelle, fino a 96 g con cinturino in acciaio). Anzi, appare ancora più bello indossandolo, oggettivamente. Unica pecca sta nel cinturino in pelle, che non è dei migliori, specie per una certa rigidità.

Display

Lo schermo è un pannello AMOLED da 1,4 pollici circolare, con risoluzione 400×400 pixel, 286 ppi. Ha un altissimo rapporto di contrasto di 10.000:1 mentre l’angolo di visione non è ampio e, oltre una certa angolazione, i colori iniziano a distorcersi e si nota chiaramente la griglia dei pixel.

Forse, anche per via del design stesso delle watch faces, il quadrante pare mancare di profondità visiva e l’immagine sembra quasi stampata su carta.

Le watch faces sono tuttavia molteplici e molto eleganti, ideali per ogni situazione ed è possibile scaricare componenti aggiuntivi dal Play Store.

Caratteristiche e autonomia

Il cuore di Huawei Watch è un chip Snapdragon 400 con CPU quad-core a 1.2 GHz coadiuvato da 512 MB di RAM e 4 GB di ROM. Dispone inoltre di molti sensori: movimento a 6 assi (giroscopio + accelerometro), sensore di frequenza cardiaca, barometro e motore di vibrazione.

Huawei Watch dispone di una batteria dalla capacità di 300mAh che, all’atto pratico, assicura fino a 30 ore di autonomia. Poco più di una giornata con utilizzo medio-basso, che consiste nell’usufruire dello smartwatch solo quando si ricevono notifiche push, non usandolo per aggiungere promemoria o note con Google Now. In quel caso, chiaramente, l’autonomia può raggiungere anche le 18-20 ore che, in ogni caso, assicurano comunque la copertura dell’intera giornata.

È importante ricordare che lo schermo, seppure in modalità di efficienza energetica, è sempre attivo anche quando non viene utilizzato, visualizzando sempre l’ora. È comunque possibile disabilitare l’opzione dalle impostazioni direttamente sullo smartwatch.

Per quanto riguarda la modalità di ricarica, il Huawei Watch richiede un minimo di attenzione. Infatti, il cavo di ricarica termina con una connessione circolare magnetica, ma perché la ricarica abbia effettivamente luogo, ci si deve assicurare che i pin posti nella scocca posteriore combacino perfettamente con quelli del magnete.

Giudizio

A un prezzo certamente poco competitivo, Huawei Watch si pone come orologio con funzioni smart e non viceversa. Di conseguenza, è un bellissimo pezzo da esporre sul proprio polso, che però soffre di una certa immaturità per colpa di Android Wear e le poche personalizzazioni da parte di Huawei, che riguardano tre app preinstallate: Frequenza cardiaca, che permette di calcolare, con un tocco, il battito cardiaco; Monitoraggio Fitness, per registrare le attività fisiche come corsa ed escursione; Monitoraggio quotidiano, un hub per la visualizzazione dei passi effettuati durante la giornata, il totale delle calorie consumate (comprese quelle calcolate usando Monitoraggio fitness) e le ore in cui si è stati in piedi.

Tuttavia, per chi ama i dispositivi indossabili ed è un fedele utente Android, questo Huawei Watch rappresenta senz’altro una delle migliori offerte attualmente sulla piazza.

Disponibile al pre-ordine su vMall, lo store ufficiale Huawei per l’Europa, con spedizione prevista per metà ottobre, viene proposto a un prezzo che parte da €399 ma che può arrivare fino a €699 in base al materiale scelto per la cassa e il cinturino.