QR code per la pagina originale

Router Wi-Fi con estensore di segnale

Netgear Orbi è un router Wi-Fi Tri-Band con estensore di segnale incluso, semplice da usare e molto efficace in ambienti domestici piuttosto ampi.

A partire da

€ 450

In offerta su Amazon

€ 355

Giudizi
  • Caratteristiche9
  • Design8
  • Prestazioni8,9
  • Qualità prezzo7,7
Pro

Più veloce dei tradizionali Wi-Fi Extender, copertura ampia, download rapido e costante, facilissimo da usare

Contro

Prezzo molto elevato, inadatto agli ambienti di medie dimensioni, non permette personalizzazioni da parte degli utenti più esperti

Di , 6 Gennaio 2017

Netgear Orbi è un router Wi-Fi Tri-Band composto da due unità così da estendere la potenza del segnale in abitazioni di grandi dimensioni. Forse da ciò viene il nome Orbi, il cui significato latino è “al mondo”. Il prezzo è elevato ma in linea con la concorrenza – fra cui Sitecom Huddle e Google Onhub, tutti acquistabili su Amazon – e offre numerose porte Ethernet e due USB 2.0 nonché diverse configurazioni, come evidenziato nella review che segue.

Netgear Orbi: prezzo ()

Netgear Orbi è disponibile su Amanon a partire da €450 ma lo si può trovare, talvolta con offerte limitate, anche su altri rivenditori online quali ePrice e Monclick e in tutti i rivenditori della grossa e media distribuzione.

Orbi è venduto in un kit composto da due unità, router e satellite, ma presto sarà possibile acquistare estensori di segnale aggiuntivi.

Netgear Orbi: caratteristiche()

Netgear Orbi nasce principalmente per l’utenza domestica che ha grandi spazi, fra cui giardino e/o un secondo o un terzo piano, e vuole che il segnale Wi-Fi sia lo stesso in tutta casa. Per rispondere a questa esigenza, il sistema proposto da Netgear si compone di due unità: un router Wi-Fi e un’unità satellite che ne estende il segnale.

Di fatto, si tratta di due router Tri-Band, ciascuno dotato di porte Ethernet – per un totale di sette – e di presa USB 2.0, la cui sola differenza sta nel fatto che uno va collocato al punto di ingresso cablato da cui il segnale di Rete entra in casa mentre l’altro va posizionato in una zona centrale dell’abitazione. Un esempio tipico è un villino a due o tre piani, dove la seconda unità trova la sua collocazione ideale in un punto centrale del secondo piano.

Entrambi i router offrono connettività 802.11b/g/n/ac, con una banda da 2.4GHz e due da 5GHz, delle quali una è interamente dedicata allo scambio dati fra le due unità. Sta proprio qui la peculiarità di Netgear Orbi, che in questo modo elimina il limite di molti Wi-Fi Extender che utilizzano la medesima banda sia per comunicare con il router sia con i dispositivi collegati, a detrimento della velocità.

Questa stessa caratteristica consente a Orbi di essere modulare, garantendo una buona velocità di trasferimento dati anche aggiungendo altre unità satellite: di base Orbi promette infatti fino a 370 metri quadrati di copertura, ma chi volesse di più può guadagnare ulteriori 175 metri quadrati per ciascun satellite aggiuntivo. Chiaramente le distanze variano molto in base alle caratteristiche dell’ambiente come, ad esempio, lo spessore delle mura.

Netgear Orbi: installazione

Usare Netgear Orbi è estremamente semplice, a cominciare dal suo stesso montaggio in casa. Le due unità sono infatti sincronizzate fra loro direttamente in fabbrica, quindi basta letteralmente collegarle seguendo le poche semplici istruzioni per essere pronte a fare il loro dovere.

Una volta accese, le due unità provvederanno da sole a cercarsi e a riconoscersi per allinearsi fra loro. È tutto automatico. L’unità satellite indicherà poi, tramite Led di stato, se il segnale che arriva dal router è sufficientemente forte: qualora non lo fosse, basta spostarlo facendo delle prove finché il Led non cambia colore.

Tutto viene gestito tramite il sito dedicato e il servizio cloud di Netgear – al quale ci si deve registrare per usare Orbi – ma se non fosse per la necessità di cambiare la password di fabbrica con una personale e dare un nome al proprio network, non sarebbe nemmeno necessario collegarvisi con il browser.

Sempre online è inoltre possibile gestire le impostazioni generali, fra cui il parental control. C’è anche un menu dedicato agli utenti esperti, che possono convertire una delle due unità in un Access Point, gestire una VPN, sfruttare il MU-MIMO e altro ancora. Orbi consente anche di escludere siti o indirizzi IP indesiderati ma non di agire sulla banda, ad esempio per indirizzare determinati dispositivi a una frequenza piuttosto che a un’altra.

Netgear Orbi: Review delle funzioni()

Orbi si basa su piattaforma Qualcomm Atheros con tecnologia SON (Self-Organizing Network) e sfrutta quattro antenne da 5 GHz per la rete di ritorno (backhaul) posizionate nella parte alta e due dual-band sui lati, tutte nascoste dalla plastica.

Per questa recensione, Netgear Orbi è stato utilizzato per due settimane in un appartamento di 100 metri quadri e altre due settimane in un villino familiare di tre piani con giardino di oltre 200 metri quadri.

Nel primo caso, essendo la distanza dal router principale piuttosto ridotta, non si sono riscontrate grosse differenze poiché sia la navigazione sia il download non hanno subito accelerazioni né rallentamenti rispetto al modem usato solitamente. A fare la differenza, un segnale pieno in due aree della casa dove solitamente si perde una tacca Wi-Fi. Troppo poco per giustificarne l’acquisto.

Lo scenario non era il più indicativo, però, quindi si è passati a un ambiente più ampio, nel quale la navigazione al secondo piano è solitamente lenta e addirittura difficoltosa al terzo e in giardino. Ed ecco che Orbi ha mostrato i muscoli, cambiando radicalmente l’esperienza d’uso: navigare, scaricare contenuti e guardare film in streaming è filato liscio come l’olio ovunque – anche da una strada laterale esterna all’abitazione e distante circa 300 metri. Allettante.

Netgear Orbi: design

Il design dei due router Orbi è gradevole, specialmente per la tipologia di prodotto. Due totem ovali bianchi con la parte alta tagliata, da cui esce l’elegante luce di stato, realizzati in buona plastica resistente e gradevole al tatto.

Nulla è visibile all’esterno se non le porte di connessione e un paio interruttori, tutti posti sul retro. L’unità centrale dispone di tre Ethernet e una WAN di ingresso oltre a una USB 2.0 che consentirà (con un prossimo aggiornamento) di condividere stampanti e unità di storage con la rete domestica. Ci sono poi due pulsanti, rispettivamente per accensione e reset, e il connettore per la corrente.

L’altra unità replica in tutto e per tutto il router con l’eccezione di una presta LAN in più al posto della WAN e il colore del top, che per il router è blu mentre qui è bianca.

Netgear Orbi: opinioni()

Così come dichiarato dal produttore stesso, Netgear Orbi è un dispositivo Wi-Fi ideale per le abitazioni e gli ambienti di grandi dimensioni, dove la potenza del segnale di un normale router wireless generalmente diminuisce man mano che ci si allontana da esso.

Si tratta di un problema piuttosto comune e non a caso non mancano alcune soluzioni in commercio dedicate all’estensione del segnale. Tuttavia nessuna, finora, ha saputo attirare l’attenzione come Orbi, che può contare su un’ottima velocità di trasferimento dati, su un flusso costante degli stessi e su un’estrema semplicità d’uso.

Il prezzo è alto, e non poco. Eppure, le poche soluzioni analoghe non si discostano molto dalle richieste esose di Netgear, ma nessuna sfrutta il Tri-Band con la stessa efficacia. Ci sono anche soluzioni più economiche però la differenza in termini di prestazioni diventa evidente.

Questo fa di Netgear Orbi il miglior prodotto oggi disponibile per garantire massima e omogenea copertura Wi-Fi in grandi ambienti.