novità

OnePlus Nord 2 5G: medio gamma per un’esperienza flagship

  • Prezzo
  • ricarica rapida
  • resa fotografica
  • design
  • altoparlanti stereo
  • Niente da segnalare
Il giudizio di Webnews: 9,3

A distanza di un anno dal primo OnePlus Nord che ha dato origine all’omonima serie, OnePlus torna sul mercato con un nuovo modello che si propone di bissare il successo del predecessore. OnePlus Nord 2 5G infatti ha molte caratteristiche da flagship che fanno pensare a prestazioni importanti, con un prezzo pari a quello del modello passato. Vediamo quali sono state le nostre impressioni con qualche settimana di utilizzo.

Confezione e Design ()

La confezione di vendita è ricca come sempre per OnePlus, e comprende oltre allo smartphone e ai manuali un caricabatteria Warp da 65W, un cavo USB-C, una cover in silicone trasparente, una pellicola pre-applicata sul display e lo strumento per estrarre la SIM.

Le dimensioni del terminale sono di 158,9×73,2×8,25mm ed il peso di 189 grammi, con una struttura in metallo ricoperta di vetro Gorilla Glass 5 che, sebbene lucido, non trattiene le impronte. La parte frontale è occupata quasi esclusivamente dal display Fluid AMOLED da 6,43” con bordi piatti, risoluzione FHD+, rapporto 20:9, refresh a 90Hz, gamut P3 e HDR10+; al solito la capsula auricolare – che funziona anche da secondo altoparlante per l’audio stereo in vivavoce, è in corrispondenza dello spigolo superiore, mentre la selfie-camera con supporto al face-unlock è all’interno di un foro vicino all’angolo superiore sinistro del display. Sotto al display troviamo poi il sensore ottico d’impronta digitale.

Sulla parte posteriore abbiamo il modulo con la tripla fotocamera ed il flash dual-LED, con una configurazione molto simile a quella di OnePlus 9, oltre al logo dell’azienda. Ai lati abbiamo: in alto un microfono per la cancellazione dei rumori; a destra il tasto di accensione e l’alert slider; a sinistra il bilanciere del volume; in basso la porta USB-C, il microfono principale, la griglia altoparlante e lo slot per le due nano SIM.

Scheda tecnica ()

Per Nord 2 5G, OnePlus ha collaborato insieme a MediaTek nello sviluppo di un chipset custom, ovvero di una versione personalizzata ed esclusiva di un processore in grado di fornire le migliori prestazioni con l’hardware e il software dello smartphone. La scelta è ricaduta su un MediaTek Dimensity 1200-AI, octa-core costruito con architettura a 6nm e con chip grafico G77 MC9. Le due versioni disponibili per il nostro mercato hanno 8GB o 12GB di RAM LPDDR4x e 128GB o 256GB di memoria di archiviazione UFS 3.1, in entrambi i casi non espandibile.

La tripla fotocamera posteriore è composta da un sensore principale Sony IMX766 da 50MP con dimensione 1/1,56”, apertura f/1.88, pixel da 1µm e pixel binning 4-in-1, sistema a 6 lenti, doppia stabilizzazione OIS+EIS e doppio autofocus PDAF+CAF di tipo omnidirezionale; un sensore ultra-grandangolare da 8MP con apertura f/2.2 e visione di 119,7°; un sensore monocromatico da 2MP con apertura f/2.5 per migliorare le immagini ed aggiungere le informazioni di profondità. Possiamo registrare video fino a [email protected], oltre a time-lapse e slow-motion.

Fra le modalità di scatto supportate non poteva mancare la Ultra Nightscape, comprensiva di modalità treppiede per aumentare il tempo di esposizione e catturare immagini ancora più chiare, oltre alle varie modalità ritratto (anche notturno), panoramica e dual-video per registrare contemporaneamente da entrambi i lati dello smartphone. Presente poi una modalità HD Extra, che riesce a produrre immagini ad altissima risoluzione, pari a 108MP, senza perdita di qualità.

La front-camera è composta da un singolo sensore Sony IMX615 da 32MP con apertura f/2.45, pixel da 0,8µm e bin 4-in-1, stabilizzazione elettronica e registrazione video fino a [email protected], anche in time-lapse.

Fra le connettività abbiamo il WiFi 6 (ax) dual-band, il Bluetooth 5.2 con supporto ai protocolli audio ad alta definizione aptX HD e LDAC, NFC, localizzazione con GPS dual-band/Glonass/Galileo/BeiDou/NavIC. Per quanto riguarda le reti mobili abbiamo supporto al 4G LTE Cat.18 con download fino a 1,2Gbps e al 5G sub-6 SA/NSA.

Non mancano poi tutti i sensori: luminosità, prossimità, accelerometro, giroscopio, magnetometro e pedometro, per la misura dei passi. Abbiamo poi l’audio stereo con supporto al Dirac Audio Tuner e il nuovo motore aptico a gestire la vibrazione.

La batteria dual-cell da 4500mAh supporta la Warp Charge 65 da 65W ed è in grado di ricaricare lo smartphone in soli 30 minuti. Il sistema operativo è invece Oxygen OS 11.3, basato su Android 11 e con tutte le proprietà che abbiamo apprezzato negli altri modelli di smartphone OnePlus. Questa volta poi OnePlus si spinge oltre e ci comunica già al lancio che Nord 2 5G riceverà 2 future versioni di Android e 3 anni di patch di sicurezza.

Prezzo ()

OnePlus Nord 2 5G sarà disponibile su Amazon e sul sito OnePlus, in preordine fin da subito e in vendita a partire dal prossimo 28 luglio, nelle colorazioni Blue Haze e Gray Sierra, al prezzo consigliato di €399 per la versione 8+128GB e di €499 per la versione 12+256GB.

OnePlus Nord 2 5G

Già l’anno scorso avevamo molto apprezzato il Nord, motivo per cui eravamo curiosi di provare il nuovo Nord 2 5G di OnePlus, ed in effetti siamo stati ripagati da un’ottima impressione sull’esperienza d’uso dello smartphone.

Iniziamo con il design: OnePlus non ha voluto allontanarsi dalle linee di OnePlus 9 e 9 Pro, quasi a voler dire che Nord 2 è più vicino ai flagship che non ad una gamma diversa. Ed infatti tutto dà l’impressione di un terminale premium, a cominciare dai materiali scelti e fino a tutti i particolari, come la finitura anti-impronte del vetro posteriore. Il display è di tipo flat, e questo può far piacere a molti utenti che non amano gli schermi curvi. Gradevole anche la scelta dei colori, con il Blue Haze che ricorda il celeste del primo Nord ed il Gray Sierra che invece si ispira alle macchine sportive.

Molto buono anche il display, che risulta ben luminoso e visibile anche alla luce diretta del sole e che mantiene tutta una serie di caratteristiche premium come i Color Boost e Resolution Boost che fanno uso dell’intelligenza artificiale per migliorare i colori e aumentare la risoluzione di immagini SD. Non mancano l’Always-On Display, con molti parametri personalizzabili, e la Horizon Light per le notifiche.

Se all’inizio avevamo dei dubbi su qualche aspetto, questi erano sul processore, sebbene ormai MediaTek è riuscita a recuperare le proprie mancanze e la linea Dimensity risulta ben progettata e dalle prestazioni apprezzabili. Come fattore aggiuntivo, in questo caso abbiamo un processore custom che l’azienda ha sviluppato in collaborazione proprio con OnePlus per pilotare il Nord 2 5G. Il risultato infatti è pienamente soddisfacente, con un sistema che risulta ben fluido anche durante sessioni di gioco e multitasking.

Buona l’autonomia, che ci permette senza alcun problema di arrivare a sera ed oltre, ma soprattutto abbiamo apprezzato la ricarica Warp 65, già vista sulla serie flagship, che ci permette di ottenere ore di autonomia con pochi minuti di ricarica. Basta veramente poco, durante una pausa o una doccia, e la batteria torna a livelli elevati togliendoci ogni preoccupazione di autonomia. Manca la ricarica wireless, ma non è una feature che solitamente ci aspettiamo in un prodotto di questa fascia di prezzo, come per la certificazione di impermeabilità.

Apprezzabile poi la scelta di OnePlus di implementare Nord 2 con una coppia di altoparlanti stereo, così da rendere migliore l’ascolto di musica in vivavoce e più immersiva la visione di film e video.

Andiamo quindi ad esaminare la resa fotografica, aspetto su cui l’azienda punta molto come si vede anche dal sensore scelto, che è lo stesso usato per la grandangolare della serie 9 ma anche per la principale del Find X3 Pro di Oppo.

In condizione di buona luminosità la qualità delle immagini è buona e priva di rumore, ma ormai possiamo ottenere buone immagini da quasi tutti gli smartphone quando le condizioni di scatto sono ottimali. Dove si vede davvero la differenza è in condizioni di low-light: e qui subentra la Nightscape Ultra, che riesce a consegnarci scatti dalla luminosità ben bilanciata e dai colori naturali anche in condizioni estreme. Se abbiamo a disposizione un treppiede possiamo attivare l’apposita modalità toccando l’icona in alto, ed il tempo di esposizione sarà ulteriormente prolungato per riuscire a scattare foto di qualità apprezzabile. Manca una vera e propria modalità per l’astrofotografia, ma scattando con treppiede si possono comunque catturare dei suggestivi cieli stellati.

Buona la qualità dei video, e buona la qualità dei ritratti sia con fotocamera posteriore che con frontale.

Infine un commento sul prezzo: OnePlus Nord 2 5G costa esattamente quanto costava OnePlus Nord al lancio, e che già allora ci sorprese. Sorpresa quindi maggiore, vedendo di quanto questa seconda generazione sia migliorata sotto tutti gli aspetti.

Ottimo lavoro quindi da parte di OnePlus per questo 2021, che ci ha già portato quello che forse rimarrà il miglior Android dell’anno sulla fascia alta e che adesso si prende anche quella media con questo nuovo Nord 2 5G.

Altre recensioni Tutte le recensioni
Il giudizio di Webnews 8,0
  • Display splendido
  • ricarica rapida
  • Color OS
  • Batteria non troppo capiente
  • scatti notturni da migliorare