QR code per la pagina originale

Oppo Find X

Oppo Find X possiede uno schermo AMOLED da 6,42 pollici, processore Snapdragon 845, 8 GB di RAM e tre fotocamere che si attivano con un sistema motorizzato.

Di , 20 giugno 2018

Dopo numerosi modelli di fascia media e bassa, il produttore cinese ha finalmente annunciato un top di gamma durante l’evento organizzato al Museo del Louvre. Il nuovo Oppo Find X arriva a distanza di oltre quattro anni dal Find 7, ma l’attesa è stata ripagata con uno smartphone rivoluzionario che introduce una caratteristica unica, ovvero un meccanismo motorizzato che attiva le tre fotocamere e il sistema di riconoscimento facciale 3D. Oppo è tornata da poco in Italia, quindi il Find X potrà essere acquistato anche nel nostro paese.

Design ()

Il design è uno dei punti di forza del Find X. Oppo usa il termine “smartphone panoramico” per descrivere l’ampia area di visualizzazione ottenuta riducendo al minimo lo spessore delle cornici (1,91 millimetri quella superiore, 3,4 millimetri quella inferiore e 1,65 millimetri quelle laterali). Nella parte superiore dello schermo non c’è il classico notch, quindi è stato raggiunto un record per lo screen-to-body ratio: 93,8%. Il Find X possiede una struttura a “sandwich”, ovvero un frame in alluminio che separa due lati in vetro. Si tratta di una soluzione esteticamente molto gradevole, ma che merita particolare attenzione per evitare cadute accidentali.

Lo smartphone è disponibile in due colori: Bordeaux Red e Glacier Blue. Per creare l’effetto gradiente è stata utilizzata una particolare tecnica che prevede la sovrapposizione di diversi strati. Ciò ha permesso di creare un effetto di profondità con riflessioni simili a quelle dell’acqua o delle pietre preziose.

Fotocamere nascoste ()

Il notch nella parte superiore dello schermo serve soprattutto per ospitare la fotocamera frontale, ma la sua presenza può ostacolare la visione dei film (ecco perché c’è un’impostazione che permette di aggiungere una cornice fittizia). Oppo ha adottato invece una soluzione innovativa. La “tacca” è assente in quanto le fotocamere sono nascoste e fuoriescono solo quando lo smartphone è acceso e viene aperta l’app Fotocamera oppure quando viene usato il riconoscimento facciale.

Un meccanismo motorizzato spinge verso l’alto la sezione superiore in appena 0,5 secondi. Oppo garantisce il funzionamento del sistema slider per oltre 300.000 aperture/chiusure. Per la doppia fotocamera posteriore sono stati scelti sensori da 16 e 20 megapixel. Non mancano ovviamente le funzionalità IA, come il riconoscimento automatico della scena e la modalità ritratto (effetto bokeh). La fotocamera frontale da 25 megapixel può essere sfruttata per il riconoscimento facciale 3D (O-Face Recognition). La tecnologia è simile a quella utilizzata da Apple nel suo iPhone X. I sensori aggiuntivi servono anche per le 3D Omoji, animali digitali (pinguino, cavallo, papero, ippopotamo e altri) che imitano le espressioni facciali dell’utente.

Meccanismo slider che attiva le fotocamere del Find X.

Scheda tecnica ()

Il Find X possiede un Panoramic Arc Screen da 6,42 pollici di tipo AMOLED con risoluzione full HD+ (2340×1080 pixel) e rapporto di aspetto 19.5:9. La dotazione hardware comprende un processore octa core Snapdragon 845, 8 GB di RAM e 256 GB di storage. La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, GPS e LTE con supporto dual SIM. Manca il jack audio da 3,5 millimetri, per cui gli auricolari devono essere collegati alla porta USB Type-C, usata anche per la ricarica rapida (VOOC Flash Charge) della batteria da 3.400 mAh.

Il sistema operativo è Android 8.1 Oreo con interfaccia ColorOS 5.1, ottimizzata per sfruttare al massimo l’ampio schermo panoramico. Oppo ha promesso l’aggiornamento ad Android P. La prima versione beta verrà rilasciata nei prossimi mesi. Lo smartphone supporta ovviamente sia Google Assistant che Google Lens.

Prezzo ()

Il Find X è disponibile in Europa, quindi anche in Italia, dal mese di agosto. Il prezzo è 999,00 euro.

Automobili Lamborghini Edition ()

La Automobili Lamborghini Limited Edition, in vendita dall’8 ottobre 2018, possiede le stesse specifiche del modello standard, ad eccezione dello storage (512 GB). La cover posteriore ha un effetto fibra di carbonio ed è presente il famoso logo della casa automobilistica. Oppo ha aggiunto anche il supporto per la tecnologia VOOC Super Flash Charge. Grazie all’alimentatore da 10V/5A (50 Watt) è possibile completare la ricarica in soli 35 minuti. Il prezzo è 1.699 euro.

Immagine: Oppo