QR code per la pagina originale

Samsung NX100:

Buona qualità di scatto, numerose funzioni avanzate e tanti accessori non sono comuni in una compatta

Prezzo

€ 500

Giudizi
  • Caratteristiche8
  • Prestazioni7
  • Dotazione7
  • Qualità prezzo7
Pro

Dimensioni compatte, qualità dell'immagine, ricca dotazione di accessori, sistema i-Function

Contro

Viewfinder elettronico opzionale, niente flash integrato, poche lenti i-Function disponibili sul mercato

Di , 22 Novembre 2010

Senza specchio

Samsung, dopo la NX10 dello scorso anno, lancia la nuova NX100, fotocamera a lenti intercambiabili senza specchio (frameless), che eredita molte delle funzionalità del modello precedente, introducendo alcune novità davvero interessanti.

La Samsung NX100 ha un sensore CMOS in formato APS-C da 14,6 megapixel ed è dotata di un ampio schermo da 3 pollici con risoluzione VGA e tecnologia AMOLED

La sensibilità è variabile tra ISO 100 e ISO 3.200, con una modalità estesa ISO 6.400, mentre l’archiviazione è affidata a uno slot per memorie SD compatibile con schede fino a 32 GB di tipo SDHC.

A caratterizzare la Samsung NX100 sono tuttavia le dimensioni, con un ingombro di soli 120,5x71x34,5 mm e un peso di appena 282g.

Per raggiungere questo risultato, Samsung è stata costretta a fare alcuni sacrifici: mancano, infatti, mirino e flash integrati nel corpo macchina. Sarà tuttavia possibile acquistare opzionalmente l’EF-100F EVF, un electronic viewfinder con risoluzione 201k pixel, o un qualunque flash compatibile con la slitta hot shoe.

La lente fornita nel kit con la macchina fotografica è una 20-50mm F3.5-5.6 ED equivalente a una 30.8-77 mm nel formato 35mm e adeguata per scattare fotografie nella maggior parte delle situazioni più comuni. Si tratta di un sistema a 6 elementi in 5 gruppi con una lente asferica che si traduce in un corpo davvero compatto e leggero, con un peso di soli 119g.

L’unica altra lente attualmente commercializzata da Samsung è una Pancake da 20mm F2.8, equivalente a una 30.8mm in formato 35mm, particolarmente adatta per scattare fotografie di panorami ed estremamente sottile, con uno spessore di appena 24.5 mm.

i-Function e molto altro

Vera innovazione rispetto al vecchio modello NX10, è il nuovo sistema di lenti con funzionalità i-Function. Le ottiche compatibili con questa tecnologia dispongono, infatti, di un tasto che, una volta premuto, consente di navigare tra le impostazioni della macchina semplicemente ruotando una ghiera dell’obiettivo. La comunicazione tra lenti e corpo macchina non si limita, tuttavia, a questo: quest’ultima riceverà informazioni dalle ottiche sulle impostazioni ottimali da utilizzare, fornendo all’utente delle scelte vincolate per raggiungere i risultati migliori possibili.

Stando a quanto dichiarato da Samsung, anche il vecchio modello potrà beneficiare di questa innovazione, grazie a un aggiornamento firmware che verrà rilasciato in un prossimo futuro, mentre le lenti della vecchia generazione saranno comunque compatibili con la Samsung NX100, anche se i controlli saranno in questo caso accessibili unicamente dal corpo macchina.

I fotografi meno esperti possono poi beneficiare di una modalità completamente automatica, in cui la macchina fotografica deciderà autonomamente tutte le impostazioni di scatto per raggiungere risultati ottimali, o di una modalità scena dalla quale sarà possibile scegliere manualmente la condizione in cui ci si ritrova a fotografare.

Quelli più avanzati avranno, invece, a disposizione le modalità a priorità di apertura, a priorità di scatto, o una modalità full manual che permette di controllare ogni aspetto dell’apparecchiatura.

Ottimi scatti fino a ISO 1.600

Con una sensibilità variabile tra ISO 100 ed ISO 3.200, la Samsung NX100 si dimostra un prodotto qualitativamente valido, in grado di restituire immagini pressoché prive di rumore digitale fino ad ISO 800, e con ottimi risultati anche a ISO 1.600. Il discorso cambia, invece, drasticamente con valori ISO superiori, caso in cui le fotografie perdono di definizione e di saturazione, colpa anche di un algoritmo di “noise reduction” troppo aggressivo, applicato automaticamente a tutti i file salvati in modalità JPEG. Questo problema non affligge, però, gli scatti in RAW, che soffrono piuttosto di un eccessivo quantitativo di rumore.

Per quanto riguarda la qualità generale delle immagini, i risultati sono generalmente buoni, sia con forte illuminazione che in situazioni più difficili. Unico problema è forse un’eccessiva morbidezza degli scatti con le impostazioni standard, risolvibile aumentando la nitidezza, a scapito di alcuni dei dettagli più minuti, o applicando una maschera di contrasto in fase di post-produzione.

Galleria di immagini: Samsung NX100

Per quanto riguarda la modalità video, il sensore da 14,6 megapixel è in grado di produrre filmati in alta definizione a 720p con una buona saturazione e nitidezza. Purtroppo, un forte effetto “jelly” rende molto difficile effettuare riprese prive di tremolio, un problema comunque riscontrato anche su altri prodotti come la tanto blasonata Nikon D90. Per risultati ottimali, è necessario tenere ben salda la macchina fotografica tra le mani ed evitare di muoversi, o ancora meglio usare un cavalletto, tutto a discapito della praticità d’uso.

Adatto a tutti, ma non perfetto

La Samsung NX100 è, certamente, un prodotto molto particolare. Sembra una fotocamera compatta, ma ha caratteristiche, funzionalità e qualità dell’immagine tipiche di una reflex.

Le dimensioni contenute sono certamente un’attrattiva importante per chi vorrebbe una macchina dalle prestazioni elevate, ma non ama il peso di queste ultime. Un’attrezzatura equivalente a quella del kit con ottica 20-50mm può infatti arrivare a pesare anche fino a 1Kg, contro gli appena 400g del sistema commercializzato da Samsung.

Si tratta, dunque, di un prodotto che potrebbe interessare all’utente affacciatosi da poco al mondo della fotografia digitale e insoddisfatto dalla qualità offerta dai piccoli sensori delle compatte, alla ricerca di attrezzatura che gli permetta di progredire come fotografo.

Non è, tuttavia, un prodotto privo di difetti: l’assenza di un flash integrato potrebbe risultare un problema non da poco, specialmente per chi non volesse girare con un flash esterno al seguito; la presenza del solo schermo da 3 pollici per effettuare le inquadrature è una limitazione che, certamente, non piacerà molto ai puristi e, sebbene si tratti di un pannello AMOLED a elevata luminosità, in grado di garantire prestazioni discrete anche con luce diretta del sole, non sarà mai paragonabile a un visore TTL (l’electronic viewfinder disponibile opzionalmente non aiuta a causa della sua bassissima risoluzione – appena 201k pixel – del tutto insufficienti specialmente se paragonati ai 1.440k pixel del VF2, disponibile per la concorrente Olympus E-P2).

Di contro, per la Samsung NX-100 sono previsti 5 nuovi obiettivi ogni 6 mesi e numerosi accessori, tra i quali un nuovo flash compatto e un ricevitore satellitare GPS per la geolocalizzazione automatica delle fotografie.

Il prezzo di commercializzazione oscilla attorno ai 500 euro con l’ottica da 20-50mm inclusa nel pacchetto, una cifra in linea con i prodotti della concorrenza.