QR code per la pagina originale

Sanyo Xacti VPC-CG10:

La Sanyo Xacti VPC-CG10 permette, in un prezzo contenuto, di registrare video HD

6,3
  • Recensione
Prezzo

€ 140

Giudizi
  • Caratteristiche7
  • Prestazioni5
  • Dotazione6
  • Qualità prezzo7
Pro

Compatta e comoda da usare, permette alcune regolazione manuali

Contro

Video nella media, fotografie poco convincenti

Di , 2 Marzo 2010

Zoom 5x e stabilizzatore digitale

La Xacti VPC-CG10 fa parte della gamma dual camera di Sanyo. Con questo termine la casa giapponese indica le due funzioni dell’apparecchio: fotocamera e videocamera. Il disegno, e come vedremo anche le prestazioni, rendono però la VPC-CG10 più una videocamera che una fotocamera, infatti, già il fatto che debba essere impugnata verticalmente, non la rende comoda a scattare foto. La presa, comunque, è salda e permette di riprendere filmati in sicurezza, anche in movimento, fattore interessante soprattutto perché ci troviamo di fronte a un apparecchio notevolmente economico e alla portata di tutti.

Esteticamente è piacevole, elegante e alla moda, soprattutto se si sceglie una delle colorazioni più vivaci. Appare subito evidente come sia destinata a colpire soprattutto un pubblico giovane e alla mano. L’ottica è dotata di uno zoom 5x, con estensione, rapportata al 35 mm, di 38-190 mm e con un’apertura massima di f/6.8-34.

Il display LCD, ovviamente orientabile, ha una dimensione di 3 pollici. La nitidezza è buona, anche se non elevatissima e, in caso di forte luminosità ambientale, si potrebbe avere qualche problema nella lettura. In condizioni ottimali, comunque, permette d’inquadrare adeguatamente la scena e le diverse possibilità d’orientamento permettono di registrare comodamente i video in qualsiasi situazione di scatto.

Le dimensioni della Xacti VPC-CG10 sono contenute e può, con una certa comodità, essere riposta in una tasca o in una borsa. Non è piccola come altre videocamere ultracompatte ma, proprio per questo, è più facile da impugnare e da gestire. Abbiamo solo qualche dubbio sulla robustezza, perché il corpo macchine è interamente in plastica.

Sensore da 10 megapixel

Il microfono della Sanyo Xacti VPC-CG10 è stato posto sul retro del display. La qualità audio sarebbe anche buona, peccato solo che registri, con un livello troppo elevato, anche il rumore del vento eventualmente presente, andando così a incidere notevolmente sulla qualità finale. Si tratta di una videocamera pensata per essere utilizzata con una sola mano, ed in questa ottica i comandi sono stati ben posizionati e sono facilmente raggiungibili ed utilizzabili con il pollice. Tra gli altri controlli a disposizione trova posto anche un piccolo joystick, che può essere personalizzato per la rapida selezione di alcuni parametri come la modalità di messa a fuoco per la macro, la compensazione dell’esposizione, l’attivazione del flash, il valore di sensibilità ISO e altro ancora.

Il sensore CMOS da1/2,33 pollici ha una sensibilità di 10 megapixel (10.660.000 pixel) e memorizza le immagini e i video in alta definizione catturati su schede SD/SDHC, inseribili nell’apposito alloggiamento. Una scheda di memoria da 16 GB permette di registrare quasi quattro ore di filmati alla massima qualità possibile.

Lo stabilizzatore d’immagine è digitale e non ottico, ma visto il costo della videocamera non potevamo aspettarci diversamente: riesce ad eliminare alcune delle vibrazioni che si creano al momento della ripresa ma non può fare miracoli.

La gestione dei diversi parametri e delle funzioni a disposizione tramite menu è semplice e immediata. Anche chi non ha esperienza in riprese video potrà padroneggiare da subito la VPC-CG10. Sono inoltre disponibili un buon numero di funzioni che aiutano l’operatore a non sbagliare, come l’autofocus, che riconosce i volti presenti nell’inquadratura, il riconoscimento della tipologia della scena con conseguente regolazione automatica dei parametri di ripresa e così via. Stupisce positivamente che siano disponibili anche alcune regolazioni manuali, che permettono di personalizzare la ripresa a tutto vantaggio della creatività.

Ultracompatta economica

La Sanyo Xacti VPC-CG10 è una videocamera ultracompatta ed economica, non possiamo pertanto sperare di utilizzarla come un dispositivo di fascia superiore. Infatti, la qualità dei filmati, pur sempre in alta definizione, pecca di una certa morbidezza che pone dei limiti alla definizione generale delle immagini. Inoltre, l’autofocus è piuttosto lento e ciò penalizza i video in cui vi siano repentini e veloci cambi di piano focale. Malgrado ciò, per riprese non troppo applicate convince, la riproduzione dei colori è piuttosto buona e il realismo apprezzabile. Inoltre, torna di sicuro utile la compattezza, che permette di trasportarla facilmente.

Per quanto riguarda l’utilizzo come fotocamera, per essere una dieci megapixel la qualità delle fotografie non è delle migliori, con una definizione sottotono e con il rumore che si fa vedere con una certa frequenza già oltre ISO 200. Inoltre, le aree scure presentano dei poco piacevoli blocchi di pixel.

Se dovete riprendere filmati, la Xacti VPC-CG10 svolge adeguatamente il lavoro e la qualità dei video rientra nei parametri della categoria di cui fa parte. Per le foto, invece, meglio utilizzare una normale fotocamera.