Luci a LED natalizie smart, la recensione di Twinkly Cluster

Twinkly Cluster è un festone di LED luminosi smart, perfetto per le decorazioni natalizie in casa o all’esterno, con molte scene animate e ritmate e integrato con la smart home.

pro

  • Qualità dei LED e CRI
  • App ben progettata
  • Scene preimpostate gradevoli

Contro

  • Prezzo un po' alto ma appropriato per la qualità del prodotto
il voto di Webnews  8.2
Twinkly Cluster è un festone di LED luminosi smart, perfetto per le decorazioni natalizie in casa o all’esterno, con molte scene animate e ritmate e integrato con la smart home.

Ci stiamo avvicinando al Natale, e ogni giorno aumentano le città e le case addobbate con luci e festoni natalizi. Ma siamo nell’era della casa intelligente, quindi anche le luci di Natale ormai possono essere smart ed offrire qualcosa in più rispetto a quelle che abbiamo usato per tanti anni.

Ed è qui che entra in gioco Twinkly, azienda completamente italiana che già da qualche anno propone una serie di prodotti pensati proprio al Natale e all’illuminazione smart. Ma non è solo connettività, dal momento che i LED Twinkly sono di alta qualità e dall’elevato indice cromatico (CRI), un valore che ci dice quanto il colore è accurato rispetto ad una mappa di oltre 16 milioni di tinte diverse. E su questo Twinkly offre luci di qualità davvero alta, capaci di assumere tonalità e sfumature che mai prima d’ora avevamo visto su un albero di Natale o nelle illuminazioni dei balconi.

Twinkly Cluster Balcony

Fra i molteplici prodotti che propone Twinkly abbiamo provato Twinkly Cluster, una catena luminosa diversa dal solito grazie alla densità dei LED superiore, che può essere usato come un festone per addobbare scale, camini o balconi, ma anche come stringa per riempire l’albero con una quantità di LED davvero elevata. Vediamo come funziona e quali sono state le nostre impressioni.

Caratteristiche

Come dicevamo, quindi, Twinkly Cluster è una stringa di LED con un numero di luci più denso rispetto alle catene luminose classiche, come ad esempio le Twinkly String che sono generalmente la scelta ideale per addobbare l’albero di Natale. Per questo possono essere usate in tutte quelle situazioni in cui vogliamo un buon quantitativo di luci in una particolare area: pensiamo al corrimano di una scala, al contorno di un caminetto, o più semplicemente al bordo di un balcone, tutte zone in cui una densità maggiore di LED come nelle Twinkly Cluster porta ad una decorazione più bella e ricca di luce.

L’azienda propone due diverse versioni di Twinkly Cluster, che si differenziano dai colori: la versione RGB è composta da LED multicolore che possono assumere oltre 16 milioni di colori, mentre la versione Oro & Argento è composta da LED AWW (ambra, bianco caldo, bianco freddo) per coprire la gamma di tutte le tonalità di bianco.

Twinkly Cluster

Entrambe le versioni sono composte da 400 LED in una stringa della lunghezza di 6 metri, con una distanza approssimativa fra LED di circa 1,5cm. Dall’estremità della stringa luminosa abbiamo poi 3,5 metri di cavo per arrivare alla spina (di tipo Schuko), prima della quale troviamo il controller che manda i comandi alle singole luci e si connette in modalità wireless alla rete WiFi o direttamente allo smartphone via Bluetooth.

Ogni LED ha forma cilindrica e diametro di 4,3mm, con una lente opaca sulla facciata superiore per diffondere meglio la luce. Dicevamo poi che il CRI, ovvero l’indice di resa cromatica dei LED, è molto elevato (non sappiamo il valore esatto, ma confrontando con altre luci a LED possiamo azzardare un valore intorno al 95, fra i più alti sul mercato). Queste caratteristiche certificano l’ottima qualità delle luci, che in effetti hanno una resa decisamente superiore rispetto a quelle che siamo abituati a vedere nelle case e nei balconi.

Twinkly Cluster

Una volta deciso dove sistemare Twinkly Cluster, e steso per bene il festone – noi lo abbiamo messo sulla ringhiera del balcone riuscendo a coprirla completamente – è sufficiente collegare la spina alla corrente e siamo pronti per la configurazione.

Scarichiamo l’app Twinkly sullo smartphone e aggiungiamo il nostro prodotto. La prima connessione avviene via Bluetooth, ed una volta che lo smartphone ha trovato le luci ed aggiunte al nostro profilo possiamo impostare la rete WiFi di casa per il collegamento diretto al router.

A questo punto possiamo procedere con la mappatura dei LED, passaggio importante soprattutto quando le Cluster sono messe con una forma irregolare. In questo modo l’app impara la posizione precisa di ogni luce ed è in grado di pilotarla al meglio in base alla scena che decidiamo di riprodurre. Nel caso in cui invece il festone sia stato semplicemente steso in modo lineare possiamo anche saltare questo passo.

Altro passaggio opzionale è quello di collegare le Twinkly Cluster agli altri elementi della smart home: Twinkly è infatti compatibile con Alexa e Assistente Google, oltre che con Apple Homekit; quindi, dopo aver attivato la skill relativa all’assistente vocale utilizzato, possiamo pilotare le luci con la voce.

Twinkly Cluster app

A questo punto la schermata principale dell’app Twinkly ci mostra tutte le scene disponibili per la nostra stringa luminosa e possiamo sceglierne una facendo così assumere colori e animazioni che si differenziano da quelle dei vicini. Possiamo anche scegliere una serie di animazioni preferite e salvarle in una playlist, scegliendo per ogni scena l’ordine di riproduzione e la durata e creando così la nostra presentazione personalizzata.

Dall’app possiamo anche impostare dei timer di accensione e spegnimento automatici, creare delle nuove scene o modificare i colori di quelle esistenti, e molto altro.

Interessante poi la possibilità di impostare delle scene ritmate con colori e animazioni che cambiano con la musica di sottofondo: per fare questo abbiamo bisogno di Twinkly Music, un accessorio opzionale dalla forma di una chiavetta USB che va inserito in una generica porta USB come quella di un caricabatteria da smartphone o di quelle presenti su alcune ciabatte elettriche. Twinkly Music ha un microfono integrato che ascolta la musica nella stanza e trasferisce il ritmo al controller di Cluster, facendo così cambiare le luci a ritmo.

Contenuto della confezione

Twinkly Cluster confezione

  • Festone luminoso Twinkly Cluster
  • Alimentatore con presa Schuko e controller wireless

Twinkly Cluster: Disponibilità e prezzo

I festoni smart natalizi Twinkly Cluster sono disponibili su Amazon in versione RGB e in versione Oro & Argento ad un prezzo inferiore agli €150.

Sempre su Amazon potete acquistare altri prodotti Twinkly, come le luci per l’albero Strings, le tende luminose Curtain, le decorazioni per terrazzo Icicle e molto altro.

Twinkly Cluster: Scheda Tecnica

ProdottoTwinkly Cluster
Numero di LED400
Tipo di LEDRGB
Diametro LED4,3mm
Lunghezza stringa6m
Distanza fra LED1,5cm
Cavo di alimentazione
3,5m
ConnettivitàBluetooth, WiFi
Smart HomeAlexa, Assistente Google, Apple Homekit
Impermeabilità IP44 (adatte anche all’esterno)
Temperatura di funzionamentoda -15°C a +40°C
Vita media> 30.000 ore

Conclusioni

Dobbiamo dire che dopo aver già usato le Twinkly String per un paio di anni, anche queste Twinkly Cluster ci hanno soddisfatto pienamente. Le luci sono molto belle e i LED di elevata qualità, e l’app ci permette di creare scene ed animazioni sia per il festone da solo che in combinata con altre parti della casa dove abbiamo le luci Twinkly.

L’aggiunta dell’accessorio Twinkly Music, poi, dona un plus veramente suggestivo, soprattutto in tutte quelle occasioni in cui siamo in casa con amici e facciamo partire una scena ritmata con la musica riprodotta in stanza.

Il prezzo della Twinkly Cluster può sembrare alto di primo acchito, ma vista la qualità dei componenti impiegati ed il risultato finale possiamo dire che si tratta di un prezzo appropriato, e sicuramente ne consigliamo l’acquisto.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti