Speciale Maker Faire Rome 2018, la fiera della creatività

Maker Faire Rome

Maker Faire Rome 2018, la fiera delle idee

Maker Faire Rome è la fiera della creatività e dell'innovazione dove inventori di tutto il mondo si radunano per mostrare al pubblico tutte le loro invenzioni più creative che anticipano quello che potrebbe portare il futuro. Trattasi di un evento che unisce scienza, fantascienza, tecnologia e divertimento all'interno di un unico luogo, dando vita ad un qualcosa di inedito. Gli espositori potranno mostrare tutte le loro idee più creative ed il pubblico potrà interagire con i makers per sperimentare in prima persona le loro invenzioni.

Maker Faire Rome è la più grande fiera della creatività al di fuori delle edizioni americane. Nel 2017 hanno partecipato oltre 100 mila persone.

Di

Maker Faire è la fiera della creatività e delle idee, un luogo dove i makers si incontrano per presentare tutti i loro progetti e scambiarsi idee e competenze. Maker Faire nasce nel 2006 in America e precisamente nella zona di Bay Area di San Francisco. Il progetto originale era stato ideato dalla rivista “Make: magazine”. Nel corso degli anni, questo evento ha assunto un’importanza sempre superiore tanto da diventare uno dei punti di riferimento della comunità dei makers. Dall’appuntamento originale di San Francisco è nata, poi, una grande rete di livello mondiale con eventi sparsi in tutto il mondo

Maker Faire Rome 2018, cos’è()

Grazie ad un progetto della Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera, è nata in Italia Maker Faire Rome, un evento che mette la Capitale italiana al centro dell’innovazione. La fiera, la più grande dopo quella americana, ha ospitato oltre 100 mila presenze registrate solo nell’edizione del 2017. Trattasi di un appuntamento in cui si incontrano scienza, fantascienza, tecnologia, divertimento e business per creare qualcosa di completamente nuovo e diverso.

Un luogo dove i più curiosi possono sperimentare tutte le più incredibili novità che i makers hanno creato. Progetti che possono essere anche semplici, nati come risposta ai bisogni più comuni delle persone durante le loro giornate. Una fiera che può essere vista anche come un piccolo spicchio di futuro quando la tecnologia sarà ancora più presente nelle vite di tutti i giorni, migliorando il benessere delle persone.

Maker Faire Rome è anche confronto, formazione e divertimento. Proprio per questo, la fiera non è solamente un luogo adatto agli addetti ai lavori. I visitatori potranno percepire il futuro che arriverà attraverso percorsi esperienziali che permetteranno di interagire e diventare parte integrante della fiera stessa.

A Maker Faire Rome sarà, dunque, dato spazio a progetti in campo scientifico, tecnologico e biomedicale, della manifattura digitale, dell’internet delle cose, dell’alimentazione, del clima, dell’automazione ed anche di nuove forme di arte, spettacolo, musica e artigianato. L’edizione 2017 ha ottenuto un grandissimo successo tanto da essere paragonata alle edizioni americane.

Maker Faire Rome 2018 si terrà alla Fiera di Roma dal 12 al 14 ottobre 2018.

Maker Faire Rome 2018, come partecipare()

Lo slogan è: “Tutti sono maker e hanno qualcosa da condividere“. Maker Faire Rome non è, dunque, solamente aperta ad aziende o ad addetti ai lavori perché tutti potranno parteciparvi. La fiera, infatti, vuole dare spazio a tutti quei progetti creativi che mostrino il processo con cui si realizza qualcosa e che trasmettano ai visitatori passione ed ingegno. Possono partecipare singoli individui, gruppi, aziende, scuole e tutti coloro che hanno qualcosa da mostrare di creativo e di innovativo. I progetti esposti riceveranno la giusta visibilità, mentre chi non ha alcun progetto da presentare potrà, comunque, partecipare condividendo le proprie competenze o realizzando performance di tutti i tipi, sia di carattere scientifico che d’intrattenimento.

Gli studenti e le scuole hanno tempo sino al 30 giugno per aderire alla Call for Schools per presentare il proprio progetto. Se approvato, sarà esposto all’interno della fiera in uno spazio riservato. In alternativa, le scuole possono partecipare all’Educational Day, la tradizionale apertura gratuita del venerdì mattina riservata agli studenti di ogni ordine e grado accompagnati dai propri insegnanti.

Le università ed i centri di ricerca, invece, potranno rispondere alla Call for Universities and Research Institutes, presentando il loro progetto sino al prossimo 7 di luglio 2018. I makers, invece, potranno rispondere alla Call for Makers sino al 7 di luglio, inviando i loro progetti al Maker Faire Rome per essere selezionati e ricevere, così, uno spazio espositivo durante tutta la fiera.

Maker Faire Rome 2018, Call for Schools

Le scuole secondarie di secondo grado nazionali e appartenenti ai Paesi dell’Unione Europea possono inviare i loro progetti ed una giuria selezionerà i più innovativi che saranno esposti durante la fiera all’interno di un’area dedicata. La partecipazione non prevede costi ed è quindi gratuita per le scuole selezionate. Partecipare a Maker Faire Rome vale per l’Alternanza Scuola Lavoro. La Call for Schools è organizzata da Innova Camera in collaborazione con il MIUR. Le scuole interessate possono leggere il regolamento e presentare online la domanda di partecipazione corredata del progetto entro il 30 giugno.

Maker Faire Rome 2018, Call for Universities and Research Institutes

Università statali e gli Istituti di Ricerca pubblici possono presentare i loro progetti che saranno valutati attentamente da un’apposita giuria entro il 7 di luglio. I progetti selezionati saranno esposti durante il Maker Faire Rome 2018.

Gli interessati possono prendere visione del regolamento e presentare regolarmente domanda di partecipazione attraverso un portale web apposito in cui dovrà essere presentato anche il progetto.

Maker Faire Rome 2018, Educational Days

Trattasi di un appuntamento dedicato agli studenti di ogni ordine e grado e ai docenti accompagnatori. Le scuole interessate possono registrarsi preventivamente per visitare Maker Faire Rome 2018 nella mattinata di venerdì 12 ottobre 2018 dalle ore 9.00 alle ore 13.00, prima che la fiera apra ufficialmente al pubblico. Per gli studenti sarà l’occasione giusta per scoprire da vicino tutte le invenzioni dei makers e confrontarsi con tutti coloro che hanno realizzato i progetti, in alcuni casi sviluppati da altre scuole.

Maker Faire Rome 2018, Call for Makers

I makers, cioè gli appassionati di tecnologia, gli educatori, i pensatori, gli inventori ed in genere tutti coloro che vogliono stupire con le loro idee, hanno tempo sino al 7 di luglio per presentare i loro progetti di partecipazione. Progetti che potranno riguardare tematiche come l’elettronica, l’innovazione nell’alimentazione, l’energia, la sostenibilità, il riciclo, la robotica, i droni e tanto altro.

Il progetto che i makers dovranno presentare dovrà essere completo. Nel caso il progetto non fosse ancora completo, i makers dovranno segnalarlo all’interno della loro domanda, esplicitando anche l’attuale stato di avanzamento. Potranno partecipare alla fiera solo i maggiorenni, anche in gruppo ma se non è stata costituita una società, solo una persona potrà fare da referente ufficiale. Durante la fiera, i makers potranno vendere al pubblico ma solamente i loro prodotti.

Gli interessati possono prendere visione del regolamento ed inviare la loro richiesta di partecipazione attraverso un portale web dedicato. I progetti selezionati parteciperanno gratuitamente. Lo spazio standard consiste in uno stand con due tavoli e due sedie.

Maker Faire Rome 2018, come visitare la fiera()

I biglietti saranno disponibili qualche settimana prima della manifestazione e sarà possibile acquistarli anche direttamente online.

Le entrate per la fiera si trovano in via Alexandre Gustave Eiffel (traversa Via Portuense) ed in via Portuense 1645-1647.

Maker Faire Rome 2018, come visitare la fiera

Maker Faire Rome 2018, come visitare la fiera (immagine: Maker Faire Rome 2018).

Come raggiungere la fiera in automobile:

Dal Grande Raccordo Anulare (G.R.A. – A90) prendere l’uscita 30 in direzione Fiumicino e poi seguire le indicazioni segnaletiche per Fiera Roma (Ingresso Est o Ingresso Nord).
Dal centro di Roma, dirigersi verso sud tramite Via Cristoforo Colombo o Via del Mare seguendo le indicazioni per Fiumicino Aeroporto, proseguire sull’Autostrada Roma-Fiumicino (A91) e seguire le indicazioni per Fiera di Roma.

Per impostare il navigatore satellitare l’indirizzo della Fiera di Roma è: Via Portuense 1645 – Roma. Nei dintorni della Fiera di Roma sono disponibili molti posti auto gratuiti. Ci sono anche parcheggi a pagamento: il costo del parcheggio a pagamento è di 5,00 Euro per l’intera giornata.

Come arrivare alla fiera con i trasporti locali:

Il biglietto di Trenitalia per il treno FL 1 con destinazione Fiera di Roma (Ingresso Nord) è acquistabile nelle biglietterie FS, presso le biglietterie self-service situate nelle stazioni e su www.trenitalia.com al costo di € 1,00.

Anche il BIT – biglietto integrato a tempo Metrebus (tariffa 1,50 € – valido per 100 minuti dalla timbratura e/o una sola corsa in metropolitana) e gli abbonamenti Metrebus danno titolo all’utilizzo del treno FL 1 per il raggiungimento della fermata di Fiera di Roma. Le stazioni ferroviarie dislocate sulla linea FL 1 raggiungibili con la metropolitana sono:

  • Roma Tuscolana (fermata Ponte Lungo della linea Metro A) (circa 30/40 minuti di percorrenza)
  • Roma Tiburtina (fermata Tiburtina della linea Metro B) (circa 30/40 minuti di percorrenza)
  • Roma Ostiense (fermata Piramide della Linea Metro B) (circa 25/35 minuti di percorrenza)

Dalla Stazione Termini è possibile prendere la Linea B della metropolitana in direzione Laurentina e scendere alla fermata Piramide. Da qui seguire le indicazioni per la stazione Ostiense (sita all’interno dello stesso snodo ferroviario, è collegata da un apposito percorso coperto) e prendere il treno FL 1 direzione Fiumicino Aeroporto. Scendere alla fermata Fiera di Roma.

Come arrivare alla fiera dall’Aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino:

I collegamenti con la Nuova Fiera di Roma sono effettuati da treni, pullman e taxi. Sono inoltre disponibili servizi di autonoleggio.

  • Treno. Dalla stazione ferroviaria interna all’Aeroporto di Roma Fiumicino prendere il treno FL 1 direzione Orte – Fara Sabina e scendere alla fermata Fiera di Roma (tempo di percorrenza 8 minuti). Costo biglietto €8,00. Partenze ogni 15 minuti nei giorni feriali e ogni 30 nei giorni festivi.
  • Pullman. Al terminal T1-T2 prendere il pullman Cotral direzione Eur Magliana e scendere alla fermata Nuova Fiera di Roma. Costo del biglietto €1,30.
  • Taxi. Il servizio taxi presso l’aeroporto è attivo h.24.

Dall’Aeroporto di Ciampino non è disponibile un collegamento diretto con i mezzi pubblici per la Fiera di Roma ma è necessario effettuare dei cambi.

Immagine: Maker Faire Rome