Notizie su condanna

Caso Jammie Thomas: eccessive le richieste di risarcimento

Guido Grassadonio, 26 Gennaio 2010 - Non che il giudice Michael J. Davis ci sia andato poi così leggero: dovendo giudicare l’appello della prima persona condannata per aver scaricato e condiviso tramite P2P ben 24 canzoni, ha semplicemente ridotto la cifra da pagare. Precedentemente Jammie Thomas, scoperta a condividere file con KaZaA, era stata condannata a pagare 80.000 dollari a traccia […]

Scaricava da Kazaa, condanna da 1,92 milioni

Emanuele Menietti, 19 Giugno 2009 - Jammie Thomas-Rasset è stata condannata a pagare 1,92 milioni di dollari di risarcimento per aver scaricato illegalmente 24 brani musicali da Kazaa. La cifra sarà divisa tra le sei etichette musicali coinvolte, ma la donna potrebbe ricorrere in appello

Rinviato il processo al gestore di OiNK, ma già condannati 4 utenti

Marco Sicolo, 22 Maggio 2009 - Multe in denaro e condanna ai servizi sociali: questa è la pena comminata a quattro utenti che condividevano materiale protetto da diritti d’autore su OiNK, tracker torrent chiuso (forzatamente) nell’ottobre 2007. Per la precisione queste multe, comminate da tribunali britannici e olandesi, vanno dai 300 ai 500 euro e sono corredate, come detto, da un […]

“Vogliamo un processo onesto”: continuano le recriminazioni di Pirate Bay

Marco Sicolo, 18 Maggio 2009 - Qualche giorno fa era venuta a galla la strategia di contrattacco dei fondatori di Pirate Bay nei confronti della loro condanna, una strategia fondata sulla dubbia imparzialità del giudice. Adesso emerge che, a detta di Peter Sunde, uno dei co-fondatori del gruppo pirata, anche Jim Keyzer, capo investigatore della polizia svedese nelle indagini preliminari contro […]

Condanna a The Pirate Bay: le prime reazioni

Marco Sicolo, 20 Aprile 2009 - I creatori di The Pirate Bay sono colpevoli. È questa la sostanza della tanto attesa sentenza del processo che vedeva coinvolto il tracker torrent. Carcere e non solo: quasi un milione di dollari a testa la cifra da pagare per i quattro imputati. Non possiamo pagare e non pagheremmo se potessimo. Se avessi del denaro, […]

Un brevetto violato costa 388 milioni a Microsoft

Emanuele Menietti, 9 Aprile 2009 - La società di Redmond è stata condannata a pagare un risarcimento pari a 388 milioni di dollari a Uniloc per la violazione di un suo brevetto. Microsoft proverà a fare annullare il verdetto della giuria e intanto affronta una multa dell'authority tedesca

Quattro anni di carcere per 250mila PC infetti

Emanuele Menietti, 6 Marzo 2009 - Aveva partecipato alla creazione di un network di botnet e dovrà ora scontare quattro anni di carcere. Il giovane pirata informatico si era poi ravveduto divenendo un dipendente fidato della startup Mahalo per le ricerche online

Un genio dell’informatica ladro e gentiluomo

Emanuele Menietti, 26 Febbraio 2009 - Condannato a 3 anni di carcere per delle frodi online, il genio dell'informatica Gabriel Bogdan Ionescu potrebbe diventare collaboratore di giustizia. Il ragazzo è stato richiesto da una società che collabora col tribunale per contrastare i crimini online

Condannato perché il suo blog era un giornale

Emanuele Menietti, 2 Settembre 2008 - Dopo circa due mesi dalla condanna del blogger Carlo Ruta, il giudice Patricia Di Marco ha da poco rilasciato le motivazioni della sentenza. Secondo il magistrato il sito online di Ruta era un giornale a tutti gli effetti e andava registrato in tribunale

Blogger condannato per i commenti sul suo blog

Emanuele Menietti, 7 Luglio 2008 - Il blogger spagnolo Julio Alonso, CEO di un network di blog famoso in Spagna, è stato condannato a risarcire la Sociedad General de Autores y Editores per aver ospitato sul suo blog alcuni commenti ritenuti diffamatori. Il blogger ricorrerà in appello

USA: vittoria per la MPAA, 10 anni di carcere a un condivisore

Gianluigi Fioriglio, 2 Luglio 2008 - Negli Stati Uniti la MPAA ha ottenuto un’importante vittoria: un giovane di 26 anni, Daniel Dove, è stato infatti condannato a ben 10 anni di reclusione. Dove amministrava il sito EliteTorrents.com, chiuso nel 2005 e all’epoca uno dei più visitati siti di Torrent. Secondo il Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti, Dove non solo gestiva […]

La contraffazione costa 40 milioni a eBay

Emanuele Menietti, 30 Giugno 2008 - Un tribunale di Parigi ha condannato eBay al pagamento di 40 milioni di Euro di danni al trust dell'alta moda LVMH. Accusata di aver veicolato materiale contraffatto, la divisione francese della casa d'aste subisce la seconda condanna in un mese

Aumentano le condanne per i blogger

Gabriele Niola, 18 Giugno 2008 - Il World Information Access Report illustra l'aumento di blogger condannati nel mondo nel corso dell'anno passato, indicando le nazioni più responsabili e i tempi medi di condanna. Si teme che le condanne siano di più di quelle effettivamente dichiarate

41 mesi di carcere per crimini informatici

Gabriele Niola, 13 Giugno 2008 - Dopo due anni di ricerche, è stato catturato e condannato a 41 mesi di carcere con l'accusa di crimini informatici Robert Bentley. Insieme ad alcuni complici, ancora a piede libero, Bentley infettò migliaia di computer con adware in tutta Europa

Condanna per P2P in Svezia

Tullio Matteo Fanti, 7 Maggio 2008 - Il tribunale svedese ha inflitto 10.000 corone svedesi di multa ad un 31enne reo di aver effettuato l'upload di 4.500 brani musicali e 30 film. Schivata la galera poiché 'anche l'industria cinematografica e musicale ha le sue colpe'

Diffamazione via blog: la prima condanna

Giacomo Dotta, 12 Giugno 2006 - La sentenza del giudice Eugenio Gramola è destinata a far parlare di sè per vari motivi. Il primo, il più importante: un blogger è stato condannato per reato di diffamazione. Trattasi della prima condanna del genere in Italia ed a subirne le conseguenze sarà Roberto Mancini, alias “Generale Zhukov”. La condanna giunge a seguito di […]

Microsoft non si divide

Filomena Belusci, 2 Luglio 2001 - La Corte d'appello della Columbia annulla il giudizio di primo grado che condannava Microsoft allo smembramento: accolta l'accusa di pazialità del giudice distrettuale Jackson.