novità

e-mail

FriendFeed: tutte le novità
Web e Social

FriendFeed: tutte le novità

FriendFeed, servizio che aggrega i feed di molti servizi e applicazioni Web 2.0, si rinnova e si presenta ancora più accattivante grazie alle diverse novità che sono state introdotte di recente e che sono state realizzate in versione beta. Innanzitutto FrienFeed si caratterizza per un nuovo design e si è arricchito inoltre di nuove funzioni.

Annullare l’invio di posta con Gmail
Web e Social

Annullare l’invio di posta con Gmail

Chi non si è mai accorto di un errore nella stesura di un’e-mail subito dopo averla inviata? O ancora, alzi la mano chi non ha mai spedito un messaggio scordandosi di allegare un file importante oppure dimenticandosi qualcuno nella lista dei destinatari, o peggio, aggiungendo qualche indirizzo di troppo. Google ha pensato ad una soluzione

Il Web come mezzo di comunicazione tra medico e paziente
Web e Social

Il Web come mezzo di comunicazione tra medico e paziente

Da un’indagine portata avanti negli Stati Uniti su 150 pazienti che sono in cura presso una clinica reumatologica è emerso che la maggior parte dei pazienti sarebbe favorevole a scambiarsi informazioni via email con il proprio medico. Dai risultati dello studio pubblicati sul “Journal of Clinical Rheumatology ” si apprende che il 74,5 % dei

Yahoo presenta Ymail in competizione con Gmail
Web e Social

Yahoo presenta Ymail in competizione con Gmail

Scegliere un indirizzo email ormai è solo questione di lettere, Gmail o Ymail? Infatti il 19 Giugno sono stati presentati da Yahoo due nuovi indirizzi email, dando la possibilità agli utenti di effettuare tre scelte: @rocketmail.com @ymail.com e il solito @yahoo.com. Il più particolare tra questi è sicuramente l’indirizzo @ymail.com, richiesto dagli utenti di Yahoo

Così è deciso: c’è post@ per tutti
Web e Social

Così è deciso: c’è [email protected] per tutti

D’ora in poi, quando utilizziamo la nostra casella di posta dall’ufficio, dovremmo farlo con la consapevolezza che, probabilmente, le nostre letterine saranno lette, a buon diritto, dal nostro capo. Qualche giorno fa la V sezione della Corte di Cassazione si è pronunciata con una sentenza a favore di un dirigente di azienda che aveva “scrutato”