Notizie su kazaa

Kazaa sbarca su App Store

Giacomo Dotta, 21 Settembre 2011 - Kazaa, quello che era il principale software P2P al mondo, è oggi disponibile su App Store per l'accesso legale alla musica online.

Il ritorno di Kazaa

Giacomo Dotta, 21 Settembre 2011 - Kazaa tenta la via dell'App Store portando il proprio music store legale su iOS. Sono lontani, però, i tempi del grande successo sulla via del P2P.

24 brani musicali costano 1,5 milioni di dollari

Giacomo Dotta, 5 Novembre 2010 - L'ultima sentenza impone a Jammie Thomas-Rasset una ammenda da 1,5 milioni di dollari per 24 file scaricati e condivisi su Kazaa

Kazaa, la sicurezza non convince

Giacomo Dotta, 8 Febbraio 2010 - Kazaa è stato fermato per la seconda volta dai filtri Norton, impedendo così all'utenza di accedere al servizio. Il team Kazaa si ribella, ma difficilmente Symantec farà un passo indietro: sia McAfee che la StopBadware Coalition concordano sui rischi

Kazaa, Skype, Joost e poi si ricomincia

Giacomo Dotta, 15 Ottobre 2009 - Niklas Zennstrom e Janus Friis tornano al vecchio amore: la musica online. La coppia ha infatti annunciato il prossimo lancio del progetto Rdio con cui contano di distribuire musica in Rete mediante accordo preventivo con le etichette. La EMI conferma

Da Skype alla vela

Giacomo Dotta, 4 Settembre 2009 - È un articolo curioso ed interessante quello di Carla Anselmi per Yacht Capital. Niklas Zennstrom, infatti, viene spogliato dei panni del personaggio e mostrato nel suo lato più vacanziero, quello del tempo libero e delle passioni. Zennstrom è parte integrante della storia del Web per almeno due motivi: Kazaa prima, Skype poi. Ha rifuggito i […]

Scaricava da Kazaa, condanna da 1,92 milioni

Emanuele Menietti, 19 Giugno 2009 - Jammie Thomas-Rasset è stata condannata a pagare 1,92 milioni di dollari di risarcimento per aver scaricato illegalmente 24 brani musicali da Kazaa. La cifra sarà divisa tra le sei etichette musicali coinvolte, ma la donna potrebbe ricorrere in appello

Da Kazaa alla crociata contro il p2p illegale

Emanuele Menietti, 28 Ottobre 2008 - Dopo essersi combattuti per anni, Bermeister e Speck sono ora alleati in una nuova iniziativa per contrastare lo scambio di file protetti da copyright sulle reti p2p. Il nuovo sistema consentirà agli ISP di dirottare il traffico verso l'acquisto dei file

Avere canzoni pirata non è violare il copyright

Gabriele Niola, 27 Febbraio 2008 - Una sentenza in una strana storia legale che vede come al solito la RIAA contro un privato scaricatore ha dimostrato che la semplice detenzione di materiale pirata senza prove di distribuzione non costituisce materia per una condanna

Caso Thomas, la cifra giusta è 151 dollari

Gabriele Niola, 16 Ottobre 2007 - La difesa della donna accusata di condivisione in rete di file protetti da copyright e multata di 220,000 dollari sostiene che, dato il guadagno delle major di 70 cent a traccia, la cifra corretta deve essere 151 dollari in totale

222.000 dollari di multa alla ribelle del P2P

Giacomo Dotta, 5 Ottobre 2007 - Lei nega, ma la giuria non le ha creduto: le prove parlano chiaro. Jammi Thomas, colei la quale è ricorsa alle armi legali contro le accuse delle major, nega di aver mai usato Kazaa, ma intanto si trova sulle spalle una penale da 222 mila dollari

Morpheus contro Kazaa, Skype e Joost

Giacomo Dotta, 25 Maggio 2007 - La Streamcast Networks, titolare di Morpheus, si scaglia contro le produzioni di Niklas Zennstrom e Janus Friis: i creatori di Kazaa avrebbero violato antichi accordi relativi a FastTrack ed ora Skype, eBay e Joost sono chiamati a difendersi dalle accuse

Venice Project, è l’ora della beta

Giacomo Dotta, 13 Dicembre 2006 - Fredrik de Wahl, CEO: è lui a dare l’annuncio e ad accogliere l’approdo del Venice Project alla fase beta. La notizia giunge dal blog del servizio in data odierna: quello che De Wahl descrive come un «proof of concept» diventerà presto un test esteso a molti utenti: il gruppo sta per inviare gli inviti selezionati […]

Cala il sipario, ultimo atto per Kazaa

Giacomo Dotta, 2 Novembre 2006 - Cala il sipario su Kazaa. Il pubblico se ne è ormai andato, le luci del palcoscenico sono spente da tempo ed ormai si sta smontando tutto. Senza commenti, il gruppo avente il controllo del marchio lascia le proprie attività schiacciato dal peso delle pressioni legali portate avanti dalle associazioni di autori e produttori musicali. Kazaa […]

Nostalgia di Kazaa, nostalgia di Napster

Giacomo Dotta, 10 Ottobre 2006 - Un’intervista a Niklas Zennstrom, oggi amministratore delegato di Skype, lascia intendere come nessun pentimento e solo molta nostalgia ricoprano i ricordi di quel che fù Kazaa a suo tempo. Kazaa fu creato proprio da Zennstrom (e dal socio Friis) sulla scia della antecedente rivoluzione lanciata da Napster (il primo Napster, quello di Shawn Fanning): entrambi […]

Venice Project: il Kazaa dei video

Francesco Caccavella, 5 Ottobre 2006 - Emergono altri dettagli sul Venice Project, il progetto di condivisione peer to peer di contenuti video creato dai fondatori di Kazaa e Skype. Non sarà file sharing e conterrà strumenti di protezione dal copyright

Tanti auguri Skype (con sorpresa)

Giacomo Dotta, 28 Agosto 2006 - Collabora, condividi, vinci: la formula promozionale è in vigore per l’ennesima volta ed a sfruttare il filone vincente della collaborazione dell’utenza è questa volta Skype. L’occasione è quella del terzo compleanno del noto software per il VoIP e la richiesta è semplice: vincerà il “miglior” augurio fatto a Skype entro il prossimo 3 Settembre. Era […]

La RIAA si scaglia anche contro LimeWire

Giacomo Dotta, 7 Agosto 2006 - Tempi duri per il P2P: a pochi giorni dal definitivo patteggiamento di Kazaa, ora è LimeWire a finire nel mirino dei legali RIAA con una denuncia depositata alla Corte Federale di Manhattan contro Lime Group, il nome a capo del software per lo scambio di musica in peer-to-peer. Denunciato anche il CEO del gruppo Mark […]

EMI apre il suo catalogo al P2P di Mashboxx

Giacomo Dotta, 1 Agosto 2006 - EMI apre il proprio catalogo musicale alle maglie P2P del servizio Mashboxx, nato sulle ceneri di Grokster e addomesticato alla musica legale tramite Sony BMG. Ogni brano potrà essere ascoltato 5 volte prima di essere regolarmente acquistato

Kazaa, il perdono costa 100 mln di dollari

Giacomo Dotta, 27 Luglio 2006 - Kazaa chiude il proprio contenzioso con l'industria della produzione musicale sborsando 100 milioni di dollari ed accordando l'imposizione di particolari filtri allo scambio dei file con copyright. Si chiude un caso e muore l'ennesimo servizio P2P