UK: stop a mascherine, Green Pass e smart working. Parola di Boris Johnson

La Gran Bretagna saluta Green pass, mascherine e restrizioni particolari e si prepara a convivere con Omicron.
La Gran Bretagna saluta Green pass, mascherine e restrizioni particolari e si prepara a convivere con Omicron.

Mentre in Italia si continua a stringere sempre più la corda e a utilizzare il Green Pass ormai per quasi ogni attività, nel resto del mondo sono in aumento i Paesi che hanno deciso di non introdurlo o di eliminarlo addirittura del tutto, insieme ad altre forme di restrizioni ritenute contrarie alla democrazia, in quanto discriminanti e limitanti delle libertà individuali, o comunque non molto efficaci per combattere una pandemia che, sempre in diverse nazioni, è tra l’altro ormai considerata endemia. Tra queste l’Inghilterra, che proprio in queste ore ha deciso
di dire stop a tutte le restrizioni anti Covid.

UK, niente più mascherine e Green pass

Il Premier Boris Johnson ha deciso: niente più mascherine e Green pass. Da mercoledì 26 gennaio nel Regno Unito di fatto non saranno più in vigore tutte quelle misure di prevenzione introdotte negli scorsi mesi per contrastare il Covid-19 e in particolare l’attuale variante Omicron. Dalla prossima settimana non sarà più obbligatorio indossare la mascherina addirittura nemmeno sui mezzi pubblici e all’interno dei negozi.

Non sarà più necessario il Green pass rafforzato, quello che come avviene in Italia certifica l’avvenuta vaccinazione, né sarà più valida la raccomandazione alle aziende di incentivare lo smart working, come ha chiarito il Ministro della Salute Sajid Javid. In parole povere: ogni società si regoli come meglio crede.

Contestualmente a questa decisione, il governo britannico ha già predisposto anche un piano di ridimensionamento della rete dei centri dove si effettuano i test, che dovrebbe concretizzarsi entro la prossima primavera, a maggior ragione dopo che il Ministero del Tesoro ha chiesto di risparmiare dieci miliardi di sterline. Insomma, in Gran Bretagna si sta provando a passare da una fase pandemica a una fase endemica, un po’ come accaduto da tempo in alcune regioni del nord Europa, soprattutto in Svezia.

 

Ti consigliamo anche

Link copiato negli appunti