QR code per la pagina originale

Crash Bandicoot Nitro Kart 2

Il più veloce kart-game per iPhone supera persino se stesso!

Voto WebNews
8,0
Data di uscita

Giudizi
  • Giocabilità8,0
  • Grafica8,0
  • Sonoro7,5
  • Longevità8,5
Pro

Gameplay spassoso. Grafica migliorata. Inedita modalità multiplayer

Contro

Qualche rallentamento di troppo. Poca originalità

Di ,

Trama

Anche se Super Mario Kart di Nintendo sul terminale Apple non gira (almeno ufficialmente), ci si può consolare con il suo clone numero uno, quel Crash Nitro Kart uscito ai tempi della prima PlayStation e che mette personaggi altrettanto simpatici alla guida di macchinette altrettanto bizzarre e armate fino ai denti.

In questa seconda incarnazione portatile continua a non esserci nulla di veramente innovativo. La giocabilità è rimasta deliziosamente arcade ed è sempre basata sulla spensieratezza da rissoso party game, con circuiti (tra aztechi, pirati e castelli medievali) pieni di imprevisti, che ribaltano continuamente l’esito delle gare e le scorciatoie da scoprire, che invogliano al re-play.

Rispetto al primo episodio, uscito ormai due anni fa, in Crash Bandicoot Nitro Kart 2 tutto appare però incredibilmente “energizzato”, a cominciare dalla grafica poligonale, tirata a lucido per non sfigurare neppure sul display dell’iPad, con cui il gioco è compatibile, fino al numero delle piste (12) che dovremo affrontare, scegliendo tra Time Attack, Arcade, Campionato a coppe, sfide incentrate su obbiettivi da raggiungere, eliminazioni da evitare o acrobazie da inanellare.

Un rapido sguardo al file da scaricare ci dice, infatti, che Crash Bandicoot Nitro Kart 2 pesa 10 volte di più del suo predecessore! Il prezzo da pagare per questa carrozzeria maggiorata sta in una gestione dei caricamenti fastidiosamente pigra e in qualche rallentamento di troppo (perfino sul 3Gs!) nei momenti di gioco più affollati.

Fortunatamente, il divertimento non viene davvero compromesso e il marsupiale Activision si fa comunque perdonare, con un gran numero di nuove opzioni, che lo aiutano a restare sul gradino più alto del podio. Tanto per cominciare, Crash Bandicoot Nitro Kart 2 propone, finalmente, una modalità multigiocatore su Internet (soltanto Wi-Fi), per correre insieme ad altri 3 pelosi piloti. Nei racing di questo tipo, del resto, non c’è molto gusto a ribaltare la pole position, all’ultimo metro dell’ultima curva, se stai correndo contro un freddo bot che non possiede un fegato realmente usurabile… CNK 2 colma quindi una grossa lacuna, allungando la vita al prodotto.

C’è, poi, una seconda, graditissima novità riguardante la configurazione dei controlli: di default, la sterzata è sempre affidata all’inclinazione del terminale, con la possibilità di calibrare a piacimento la sensibilità dell’accelerometro, ma ora è anche possibile fare comparire sullo schermo un volante da gestire col dito!

È vero che 8 euro non sono proprio pochissimi per un gioco che, fondamentalmente, è sempre lo stesso dal 1999 (l’arsenale avrebbe davvero bisogno di una bella svecchiata…), ma se volete divertirvi con un buffo kart game, tra un Need for Speed e l’altro, quello dedicato a Crash Bandicoot è ancora il più completo.