QR code per la pagina originale

Computer in panne? Arriva unTecnico

Creata nel 2006 e inizialmente indirizzata ai privati per società di Tlc, la società unTecnico ha ampliato i propri orizzonti fornendo assistenza anche ai privati e ai professionisti, nonché alle catene di informatica ed elettronica

,

In soccorso a tutti i piccoli (e grandi) problemi quotidiani con il computer e Internet arriva unTecnico, società specializzata nel ‘curare’ a domicilio o in remoto tutti i problemi che possono affliggere la tecnologia informatica. Creata nel 2006 per fornire servizio di assistenza a privati per società di Tlc, unTecnico può contare ora su 200 tecnici specializzati che operano in tutta Italia e su di un servizio rivolto anche ai privati e ai professionisti, nonché alle catene di informatica ed elettronica.

La società ha servito fino ad oggi oltre 90.000 clienti dimostratisi alquanto soddisfatti: la chiave del successo di unTecnico «è da ricercarsi in un sistema informativo proprietario all’avanguardia per la gestione dei servizi e per l’assistenza e nella sua struttura organizzativa», come si può leggere dal comunicato stampa (pdf) diramato dalla stessa società.

I costi del servizio, comprensivi di Iva, vanno da 29,90 euro per guidare il cliente verso la risoluzione dei suoi problemi a 79 euro per l’installazione a domicilio di periferiche o per le operazione di recupero dati. Sono 99 gli euro richiesti per la configurazione di reti fisiche e Wifi mentre qualsiasi altro intervento in casa o ufficio richiede l’esborso di 119 euro. Per chiamare l’assistenza è sufficiente digitare il numero nazionale 070 2654321 e disporre di una carta di credito Visa, Mastercard o Amex.

La sede operativa è situata a Cagliari, ove si trova il Remote Service Control che ospita 50 operatori specializzati nell’assistenza immediata, la diagnostica e il telecontrollo dei problemi. L’organizzazione comprende inoltre un ufficio tecnico situato a Milano, alcuni magazzini centrali a Roma e Milano e oltre 200 pick-up point sparsi in tutta Italia.

Secondo alcune ricerche di settore, a fronte della sempre crescente adozione da parte delle famiglie di tecnologia informatica, non corrispondono adeguate conoscenze da parte dei consumatori in merito alle apparecchiature utilizzate: il 61,8% ritiene le nuove tecnologie difficili da installare e indica una preferenza per l’assistenza tecnica a domicilio (45,5%). Quest’ultima viene però normalmente affidata in maniera frammentaria ai piccoli operatori e negozi, risultando spesso insufficiente ed incostante. «unTecnico risponde a un’esigenza creata dalla diffusione di tecnologie e prodotti sempre più potenti e con funzionalità evolute», ha dichiarato Umberto de Julio, Presidente della società; «intendiamo rendere amichevole la tecnologia aiutando a risolverne i problemi e a utilizzarla al meglio».

Notizie su: