QR code per la pagina originale

Democratica TV, la web TV del PD usa Silverlight

,

Venerdì scorso è stato presentato il sito del Partito Democratico. Pensato come una piazza virtuale con al centro una web tv Democratica TV… e subito scoppia la polemica. Perché? È presto detto. Per vedere Democratica tv occorre scaricare il plugin Microsoft Silverlight. Apriti cielo! A molti è sembrata una contraddizione in termini. Un esempio del tenore delle reazioni nella Rete lo trovate su Edit.

Certo un po’ comica questa vicenda lo è, tanto più ricordando il fatto che poco tempo fa alcuni autorevoli esponenti della sinistra si erano battuti per aprire le porte al pinguino nei computer del Parlamento.

Tutto il sito del partito Democratico è stato sviluppato con tecnologie Microsoft .NET, a cura della web agency DOL, che ha già realizzato Dsonline.TV, la web tv dei Democratici di Sinistra nel 2006 (windows Media).

Silverlight è un ambiente sviluppato da Microsoft per piattaforme Windows e Mac che consente di visualizzare applicazioni multimediali avanzatissime e per molti rappresenta il futuro del web. Per un’introduzione a Silverlight consigliamo il video di Francesco Caccavella su ICTV. Il vero problema è che non è ancora pronta la versione per Linux che è in sviluppo da parte di Novell, nome in codice Moonlight.

Certo una TV “democratica” avrebbe dovuto preoccuparsi di poter essere vista da tutti fin dal primo giorno. Tanto più che Veltroni nella conferenza stampa di presentazione ha detto:

Non è solo un sito, è qualcosa di più, è una delle forme con cui vivrà la campagna elettorale ma non solo perché la Rete è uno dei luoghi in cui si fa la moderna politica e la moderna comunità, un luogo interattivo per costruire un network di persone

Anche Antonio Palmieri, responsabile comunicazione e Internet per Forza Italia ha annunciato che presto anche il loro sito sarà rinnovato, ma per ora non si parla di una web tv azzurra. Di web televisivo sulla home page del principale partito del centrodestra per ora c’è soltanto un link a un canale YouTube dedicato. Certo che se nella prossima versione il sito azzurro utilizzasse PHP e Flash sarebbe uno smacco!

Notizie su: