QR code per la pagina originale

Facebook è pronto per il suo primo referendum

Il social network ha dichiarato conclusa la fase di consultazione con gli utenti per le modifiche legate alle sue nuove norme di utilizzo. Tra il 16 e il 23 aprile l'utenza potrà esprimere il proprio giudizio sulla nuova governance tramite una votazione

,

L’esperimento di democrazia lanciato da Facebook sta per giungere alla sua seconda importante fase. Il famoso social network ha dichiarato concluso il periodo aperto ai commenti e ai suggerimenti da parte dell’utenza, per modificare le regole che reggono il servizio, e si appresta ora a indire una votazione per far approvare la nuova governance agli utenti. Con la sua nuova strategia completamente aperta alle istanze dei suoi utilizzatori, Facebook intende archiviare definitivamente le numerose polemiche insorte a causa di un cambiamento unilaterale delle sue norme di impiego, poi rapidamente rimosso per calmare gli animi dei milioni di utenti che ogni giorno affollano le sue pagine.

Le modifiche e i suggerimenti al regolamento del social network, inviati tramite circa tremila commenti, sono ora al vaglio di un gruppo di legali, che avranno il compito di selezionare e armonizzare le nuove proposte con le norme di utilizzo del portale già esistenti. Tali contenuti saranno poi integrati all’interno delle regole per la governance di Facebook, insieme ad altri consigli e suggerimenti giunti nel corso delle ultime settimane da società private, esperti sul diritto d’autore, legali specializzati sulla comunicazione tramite i nuovi media e altri soggetti attivi in Rete. Un lavoro complesso teso a trovare una sintesi equilibrata e in grado di essere accolta con favore dalla maggior parte degli utenti di Facebook.

Salvo ritardi, la nuova versione della documentazione contenente norme e termini di utilizzo del famoso social network dovrebbe essere pronta per il prossimo 16 aprile. Agli utenti sarà fornito un testo molto divulgativo per comprendere le modifiche di fondo che i gestori di Facebook intendono apportare alla loro creazione che raccoglie ormai oltre 180 milioni di utenti in tutto il mondo.

Notizie su: