QR code per la pagina originale

OpenDNS introduce il parental control

Importanti novità per i genitori preoccupati per i contenuti pericolosi presenti sul web. OpenDNS introduce FamilyShield, servizio per il parental control gratuito e semplice all'utilizzo, che va ad interessare tutti i dispositivi con connettività WiFi

,

OpenDNS ha annunciato il lancio di FamilyShield, servizio interessante ed interamente gratuito che consente ai genitori di controllare in modo facile ed efficace le pagine visionabili dai propri bambini e per limitare loro l’accesso sul web a contenuti di diverso tipo.

OpenDNS, servizio di risoluzione di DNS per i consumatori, mira con questa mossa a catturare l’interesse di ogni genitore verso i propri servizi, puntando soprattutto su una consistente semplicità d’uso. FamilyShield necessita infatti solo dell’installazione del servizio: nessun download, nessuna installazione, nessuna configurazione che possa confondere l’utente meno esperto. Il servizio per il controllo parentale si imposta direttamente sul proprio DNS e va a interessare la protezione non solo su PC ma anche sulle piattaforme di gioco come Xbox 360 e Nintendo Wii, e su qualunque dispositivo dotato di connettività WiFi.

FamilyShield non blocca solamente i siti con materiale pornografico ma anche siti web conosciuti come proxy e anonymizer, ovvero quegli stratagemmi che utilizzano i ragazzi per aggirare i filtri ed evitare così le eventuali protezioni preimpostate dai genitori. Interessante poi il blocco automatico nel caso in cui malware o siti noti per attacchi di phishing tentino di rubare l’identità dell’utente, anche se gli esperti in sicurezza avvertono che questo servizio non dovrebbe essere considerato come alternativa all’anti-malware usato, ma solo come un ulteriore modo per difendersi. Interessante, infine, la promessa di OpenDNS di aggiornare 24 ore su 24 l’elenco dei siti bloccati. Ciò significa che ogni volta che un nuovo sito con contenuti rischiosi verrà scoperto sul web, OpenDNS andrà a proteggere automaticamente i propri utenti senza che i genitori debbano compiere alcuna azione.

FamilyShield sembra a questo punto il modo più semplice per proteggere i propri bambini dai pericoli del web. Il servizio è stato progettato per essere fruito anche da chi non possiede le necessarie basi culturali per una sufficiente dimestichezza con gli strumenti informatici, e probabilmente tal mossa permetterà a OpenDNS di allargare la sua base di utenza che attualmente conta già 18 milioni di persone ed oltre 40.000 scuole.

Notizie su: