QR code per la pagina originale

Reddito alto, cioè banda larga

Negli USA la ricchezza è direttamente proporzionale al tempo passato sul Web ed alla banda a disposizione

,

Il PEW Internet and American Life Project ha pubblicato i risultati di uno studio recentemente condotto circa l’utilizzo di Internet nel territorio americano in base al reddito familiare. Ciò che è emerso è che gli americani che guadagnano più di 75 mila dollari all’anno utilizzano i servizi proposti sul web e fruiscono di una connessione a banda larga molto più spesso di coloro che si collocano in fasce di reddito più basse.

Le percentuali indicate sono del 95% contro il 70% di chi ha introiti minori, ed i primi sono anche in possesso di una quantità maggiore di dispositivi che consentono una connessione alla Rete: tra questi ultimi si inseriscono computer, notebook, console da gioco, smartphone e tablet. L’86% degli utenti più benestanti, inoltre, utilizza Internet ogni giorno, con una più ampia gamma di attività che vanno dalle email, alla lettura di notizie, la ricerca di informazioni sanitarie, il pagamento di bollette ed altro, mentre solo il 54% di coloro che non vivono in condizioni propriamente agiate si collegano quotidianamente.

Attività online

«La correlazione tra un reddito più alto e l’aumento dell’utilizzo di Internet è stato costante per quasi ogni attività online. Il reddito è stato un fattore significativo, anche tralasciando altri fattori quali età, istruzione, razza, genere e tipo di comunità in cui si vive», ha spiegato Jim Jansen, uno dei membri del team Pew Research Center’s Internet and American Life Project. Il motivo di tali risultati sarebbe da ricercarsi nel fatto che la persona benestante approfitta molto più dei vantaggi che il web mette a disposizione di tutti, ad esempio avventurandosi alla ricerca di prodotti da acquistare online in tutta comodità.

Le concause sono però in tal senso intricate ed è difficile capire con assoluta certezza dove sia la causa e dove la conseguenza. Difficile, insomma, stabilire a priori che il basso reddito sia la causa diretta della latitanza dal Web. Piuttosto un reddito minore è causa di una serie di ingredienti che a loro volta generano una situazione difficile a livello di possibilità economiche (l’acquisto della connessione), tempo (orari di lavoro più impegnativi), cultura (diversa estrazione sociale) ed altro ancora.

Il reddito e la presenza online vanno mediamente di pari passo. Ed è questa una realtà importante poiché significa molto anche a livello di advertising, e-commerce, vendita di servizi online ed ogni altra attività che sul Web conta di costruire un mercato.

Fonte: PEW Research • Immagine: Jeremy Schultz • Notizie su: