QR code per la pagina originale

iPod Touch: artefatti grafici con iOS 4.3

Gli iPod Touch sono affetti da artefatto grafici, a causa di un problema ancora non meglio noto derivante da iOS 4.3.

,

Reso disponibile per il pubblico prima del previsto, forse iOS 4.3 aveva bisogno di qualche altro giorno di gestazione. Pare infatti che una serie di scelte adottate da Cupertino abbia prodotto, a scapito di prestazioni mediamente migliori su tutti i dispositivi con la Mela, una serie di artefatti grafici su parecchi modelli di iPod Touch e un’arbitraria lentezza nell’esecuzione delle WebApp.

A differenza delle pagine caricate dentro Safari mobile, le WebApp installate sulla schermata home (funzionalità molto spinta a suo tempo da Cupertino) si caricano più lentamente ed hanno in generale prestazioni molto peggiori. Un po’ è perché Apple ha disabilitato il velocissimo motore JavaScript Nitro per le WebApp, e un po’ perché per queste ultime è stato deliberatamente inibita la cache HTML 5, e ciò significa che non possono essere usate offline nonostante questa fosse una delle novità

“Sembra che Apple abbia aggiornato il browser Safari in iOS 4.3 col suo motore JavaScript ad alta velocità, ma che Nitro non sia tuttavia usato quando le WebApp sono lanciate dalla home screen. “Essenzialmente esistono due diversi motori JavaScript” afferma Alex Kessinger, uno sviluppatore di applicazioni mobili e blogger che si è focalizzato sulla costruzione di app per iPhone basate sugli standard Web. “Non stanno usando il nuovo motore JavaScript con le applicazioni lanciate dalla home screen.”

Una serie di decisioni che potrebbero aver avere ripercussioni anche sulle prestazioni grafiche. Non a caso, proprio in questi giorni, diversi possessori di iPod Touch hanno iniziato a riportare corruzione degli elementi grafici, difetti intermittenti sullo schermo e porzioni dell’interfaccia fastidiosamente deturpati dagli artefatti. E almeno per il momento non esiste ripristino o riavvio che sortisca effetti; qualcuno trova momentaneo sollievo facendo ripetutamente tap col dito sullo schermo, o premendo diverse volte il pulsante home/sleep. Ma si tratta di escamotage dal fiato corto, in attesa che Apple metta definitivamente mano alla questione.

Notizie su: